Fina: “Sanità al tracollo, nessuna risposta dal Governo”

di Alessio Ludovici | 28 Dicembre 2023 @ 06:00 | POLITICA
Fina 27 dicembre 2023
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il senatore Michele Fina, in una conferenza stampa nel capoluogo abruzzese, ha presentato i dati di fine anno sull’attività parlamentare, con la convinzione che “rendicontare sia serio, serve alla cittadinanza per verificare il lavoro svolto”.

L’impegno di questa fase è sulla manovra, su cui ha depositato diversi emendamenti, tutti bocciati dal governo e dalla maggioranza: l’abrogazione delle norme sul dimensionamento scolastico; il risarcimento delle vittime dei terremoti; sul superbonus la proposta di Fina era di prorogare i lavori nei condomini al 31 dicembre 2024 con SAL pari al 30 per cento; sui tribunali di Avezzano, Lanciano, Sulmona e Vasto di prorogarne il funzionamento al 2027 e disporre l’obbligo di integrare le piante organiche in modo da consentire al Parlamento di approvare la riforma definitiva per superare la chiusura delle quattro sedi giudiziarie. 

Il senatore abruzzese del Pd – sottolineando l’allarme sulla sanità, “per la quale il governo nazionale ha stanziato meno della metà delle risorse necessarie e sul livello regionale assistiamo a un calo di efficienza e prestazioni impressionante” – ha fatto anche alcune considerazioni sul sondaggio elettorale i cui risultati sono stati diffusi nei giorni scorsi: “Che Luciano D’Amico, che ha appena iniziato a misurarsi con l’opinione pubblica, abbia di fatto la stessa percentuale di partenza di Marsilio la dice lunga sulle sue, sulle nostre possibilità di prevalere e sulla qualità e sull’apprezzamento che il governo attuale dell’Abruzzo ha riscosso e riscuote. Il nostro sforzo ora deve essere di verità e di informazione: innalzare il livello di conoscenza della figura di D’Amico e delle nostre idee, in particolare di un progetto che non può che avere come capisaldi l’interesse pubblico e delle cittadine e dei cittadini, e lo sguardo al futuro. Sembra scontato, ma è quanto di più rivoluzionario ci possa essere rispetto all’azione dell’amministrazione Marsilio, immobile, incapace, interessata solo al tornaconto politico di Giorgia Meloni”. 

Nel corso della conferenza stampa sono state fornite le cifre che riassumono l’attività parlamentare di Fina. Ha presentato tra le altre cose sette disegni di legge e 31 interrogazioni da primo firmatario, intervenendo oltre 40 volte tra Aula e Commissione.


Print Friendly and PDF

TAGS