Festa del Narciso, chiude l’edizione n.77

I carri che hanno sfilato e il verdetto della giuria

di Michela Santoro | 29 Maggio 2023 @ 05:00 | EVENTI
Festa del narciso
Print Friendly and PDF

ROCCA DI MEZZO – Festa del Narciso, chiude l’edizione n.77 – Boom di presenze per la tradizionale sfilata dei carri tempestati di fiori, ieri pomeriggio, a Rocca di Mezzo, in occasione della settantasettesima edizione della Festa del Narciso.

La pioggia sottile piombata nel bel mezzo della sfilata è stata del tutto snobbata dal pubblico e i carri hanno compiuto due giri pieni prima del verdetto della giuria.

Con 531 punti, si è piazzato al primo posto il carro dei ‘New Generation’ dal titolo ‘Oia te fiulla nel grande flusso‘;

Festa del Narciso

ha conquistato il secondo posto, con 516 punti, il carro di ‘Pianezza e Compagnia bella’, intitolato ‘Henka‘.

Festa del Narciso

al terzo posto, con 479 punti, si è piazzato il carro dei ‘Finti tonti’, intitolato ‘Senza grilli per la testa‘;

Festa del Narciso

quarto ed ultimo, con 450 punti, è arrivato il carro dei ‘Piccoli, bassi e giusti’, intitolato ‘Non abbiamo un pianeta B‘.

“Siamo felicissimi di questa edizione della Festa del Narciso”, ha dichiarato Sandro Argentieri, presidente della Pro Loco di Rocca di Mezzo.

“Nonostante la pioggia, il pubblico ha premiato il grande lavoro che c’è dietro a questi carri, riversandosi in paese sia dalla provincia che dalla capitale. Tuttavia, – ha aggiunto – è stata proprio la pioggia, quest’anno, a donarci una quantità incredibile di narcisi e i risultati sono stati straordinari”.

Benissimo anche il ‘Tour Experience’ novità di quest’anno, che ha catapultato i partecipanti, principalmente famiglie, nel vivo dei preparativi, dalla raccolta dei fiori alla scoperta dei suggestivi balconi fioriti.

 

Curiosità

La prima edizione della Festa del Narciso risale al 1947.

La preparazione dei carri richiede circa un mese di lavorazione. Il carri vengono costruiti e allestiti nella ‘Cittadella del narciso’ al riparo di enormi tendoni.

Intorno ad ogni carro, ruotano, con vari ruoli, una cinquantina di persone.

Dei fiori, raccolti sull’altopiano delle Rocche, viene tagliato esclusivamente il gambo, lasciando il bulbo sotto terra. La raccolta inizia dal giovedì antecedente la sfilata.

La fioritura dei carri, invece, avviene la notte precedente alla sfilata. 

 

 

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS