Federico Marrone in finale al premio ‘Emergente Pastry 2024″

La manifestazione si svolge a Milano. Oggi si conoscerà il verdetto della giuria

di Michela Santoro | 21 Febbraio 2024 @ 05:00 | EVENTI
Federico Marrone
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Federico Marrone, classe 1998, figlio e nipote d’arte, nonostante la sua giovane età, di strada ne ha già fatta molta e da ieri è a Milano per la finale del premio ‘Emergente Pastry 2024‘.

La nuova edizione del format si è svolta in tre gare: la Selezione Centrosud, la Selezione Nord e la Finale. La prima ha avuto luogo al First Dolce Hotel di Roma e ha visto la vittoria di: Raffaele Angotti, del ristorante Abbruzzino a Cava, Cuculera Nobile(CZ), il nostro Federico Marrone del Ristorante Da Lincosta e Giacomo Bresciani del Ristorante Giglio, a Lucca.

Nel 2017, Federico si è classificato tra i migliori cinque al Concorso World Pastry Stars a Milano con la sua rivisitazione della Saint Honoré. Lo stesso anno ha fatto uno stage in Francia presso Michel Belin, considerato il miglior cioccolatiere di Francia e, l’anno successivo, è stato nominato, dallo stesso, responsabile della linea di torte moderne, per 12 mesi.

È stato assistente del maestro Antonino Maresca presso la Scuola di Formazione Dolce&Salato e lo chef Niko Romito lo ha inserito all’interno della sua scuola di formazione di Castel di Sangro.

Tra le altre esperienze, ha fatto uno stage di due mesi presso la cucina dell’Ambasciata Italiana a Londra. Da tempo, ormai, è lo Chef Pastry del ristorante di famiglia.

Il premio ‘Emergente Pastry’, nato per onorare i talenti emergenti e celebrare l’innovazione nel settore dolciario punta i riflettori sulle giovani menti e le abili mani capaci di trasformare i dolci in esperienze uniche.

Il premio è molto più di una semplice competizione, rappresentando un trampolino di lancio per pasticceri emergenti e una piattaforma per i maestri consolidati dove condividere la loro esperienza e ispirare le generazioni future.

L’essenza di questo premio, insomma, risiede nella sua missione di promuovere l’eccellenza, l’innovazione e la condivisione delle conoscenze nel campo della pasticceria, proponendo obiettivi ambiziosi mirati a elevare il settore della pasticceria e a promuovere l’evoluzione continua delle sue pratiche e delle sue tecniche.

Incoraggiando la sperimentazione e l’innovazione, il premio stimola la creazione di nuove tecniche, ricette e design che arricchiscono il panorama della pasticceria.

In bocca al lupo, Federico!


Print Friendly and PDF

TAGS