Fase2, ristoranti: La Rupe, con barriere divisorie non riapriamo, meglio asporto

di Matilde Albani | 13 Maggio 2020, @08:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Le linee guida sulla riapertura dei ristoranti parlano chiaro: quattro metri quadrati per ciascun cliente, fatta salva la possibilità di adottare le barriere divisorie.

“Le strepitose fregnacce de ”La Rupe”, separate dal plexiglass, non si possono sentire né vedere”, racconta a Laquilablog Marco Brocchella, titolare dello storico ristorante aquilano.

“Dimezzandone  la disposizione, da 40 andiamo a finire a circa 15 tavoli, compreso lo spazio esterno – ci dice.- Al posto del tradizionale menù abbiamo pensato all’alternativa di scriverlo su una grande lavagna a parete, ma il plexiglass è la morte della tavola e della convivialità – sottolinea Marco.- Preferisco, a questo punto,  continuare con l’asporto dei miei kit, che portano nelle case i sapori del nostro ristorante. Un’idea che i clienti hanno molto apprezzato”.


Print Friendly and PDF

TAGS