Farmaci a domicilio, Croce rossa: “Assistiamo 500 nuclei”. Biondi e Afm: “Servizio mai interrotto”

di Redazione | 09 Novembre 2020, @03:11 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Il servizio di consegna dei farmaci a domicilio, istituito l’11 marzo scorso a seguito dell’emergenza connessa alla diffusione del Covid19 su atto di indirizzo della Giunta comunale non è mai stato interrotto”, questa la precisazione del sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e dell’amministratore unico dell’azienda Afm, Alessandra Santangelo. 
“L’Afm spa risponde tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 12 al numero di telefono dedicato 0862.1822777 e la consegna è effettuata dal personale volontario della CRI il lunedì, mercoledì e venerdì – sottolineano – Ringraziamo il presidente provinciale Marco Antonucci e tutto il Comitato dell’Aquila della CRI con i suoi preparatissimi volontari per lo sforzo logistico profuso ininterrottamente da marzo”. 
“Il servizio di consegna è garantito alle fasce della popolazione aquilana più fragili in quanto più esposte ai possibili esiti negativi di un contagio da Covid-19 come da indirizzo della Giunta comunale: persone anziane (ultrasettantacinquenni che vivono sole) e persone con patologie croniche (ultrasessantacinquenni che vivono sole). L’Afm, oltre a recepire queste indicazioni, ha anche ampliato la platea dei soggetti che sono raggiunti dalla consegna a domicilio dei farmaci includendo tutti quelli posti in isolamento domiciliare o quarantena a causa del Covid-19”, concludono.

“Il Comitato Croce Rossa Italiana dell’Aquila, con i suoi volontari, da oltre 8 mesi assiste le persone sia in quarantena fiduciaria e sia positive con obbligo di non lasciare la propria dimora. Attraverso la convenzione con l’AFM ad oggi sono stati assistiti oltre 200 nuclei e percorsi oltre 2200 chilometri, anche con mezzi messi a disposizione dal Comitato Nazionale CRI. Siamo a supporto di Enti e Istituzioni con una Sala Operativa Attiva H12 e continuiamo a offrire servizi in aiuto a quelle fasce della popolazione così dette ‘vulnerabili’: oggi assistiamo 500 nuclei famigliari e oltre 1500 persone segnalate anche dai Servizi Sociali del Comune dell’Aquila”, dichiara Marco Antonucci,  Presidente di Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di L’Aquila. 


Print Friendly and PDF

TAGS