F1, qualifiche GP Ungheria: Lewis Hamilton conquista la pole davanti a Bottas e Verstappen. A muro Sainz

di Stefano Nicoli

di Redazione | 31 Luglio 2021 @ 20:15 | SPORT
Print Friendly and PDF

Si chiudono con la 101^ pole position della straordinaria carriera di Lewis Hamilton le qualifiche del Gran Premio d’Ungheria, 11° appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. L’inglese della Mercedes, vittorioso in quel di Silverstone appena due settimane fa, scatterà davanti a tutti in una gara che potrebbe rivelarsi importante crocevia per le sorti di una stagione dagli esiti finora clamorosamente incerti.

Hamilton, grazie al suo 1’15”419 messo a segno nel primo tentativo dell’ultima e decisiva manche di qualifiche, è riuscito a piegare la resistenza non solo di Valtteri Bottas ma anche – e soprattutto – quella di Max Verstappen: l’olandese, attuale leader della classifica piloti, si è infatti dovuto accontentare della 3^ posizione davanti al compagno di squadra Sergio Perez. Inoltre, a complicare la vita del #33 della Red Bull, provvederà domani la differente scelta di gomme operata dal team di Milton Keynes rispetto agli uomini di Brackley: Verstappen scatterà infatti con un treno di gomme Soft, mentre tanto Hamilton quanto Bottas potranno affrontare la prima parte del GP contando sulle più costanti – e resistenti – gomme Medium. Ad aprire la terza fila dello schieramento provvederà poi Pierre Gasly, che con la sua AlphaTauri precede Lando Norris e la prima delle Ferrari, quella con il #16 stampato sulla carena. È infatti Charles Leclerc l’unico Cavallino Rampante ad accedere al Q3, con SF21 del monegasco che patisce il torrido caldo dell’Hungaroring ma che comunque riesce a mettersi dietro le Alpine di Esteban Ocon e Fernando Alonso. Sebastian Vettel, la sua Aston Martin e il suo unico treno di Pirelli Soft chiudono la top ten di queste qualifiche. 

Appena fuori dai primi dieci troviamo Daniel Ricciardo, ancora una volta inciampato nella tagliola della Q2 a differenza di Norris, e Lance Stroll, con Raikkonen e Giovinazzi che occupano invece la 13^ e 14^ posizione. Sarà costretto poi a partire dall’ottava fila dello schieramento il ferrarista Carlos Sainz: lo spagnolo, fino a quel momento autore di un solido fine settimana, durante il primo tentativo del Q2 è finito contro le barriere all’altezza dell’ultima curva, causando una bandiera rossa e dovendo così abbandonare prima del previsto la lotta per la pole. Qualifiche deludenti per Yuki Tsunoda: il nipponico dell’AlphaTauri, che vede il compagno di team Gasly approdare addirittura in 5^ posizione, viene escluso addirittura nel Q1. Assieme a lui abbandonano in fretta la tenzone ungherese anche George Russell, Nicholas Latifi, Nikita Mazepin e Mick Schumacher: il #47 della Haas, in particolare, non ha preso parte alle qualifiche per via dei danni riportati dalla sua vettura a seguito dell’incidente occorsogli nelle FP3 del mattino.

Le ostilità sportive in terra magiara riprenderanno domani pomeriggio: il via del Gran Premio d’Ungheria, infatti, è previsto alle ore 15:00.

F1_classifica


Print Friendly and PDF

TAGS