F1, GP Monaco: Perez vince nella giornata del deragliamento Ferrari

di Redazione | 30 Maggio 2022 @ 08:42 | SPORT
perez gp monaco
Print Friendly and PDF

È stato un harakiri strategico – quasi – senza precedenti della Scuderia Ferrari a consegnare la vittoria del Gran Premio di Monaco tra le mani di Sergio Perez. Il messicano, scattato dalla 3^ casella dello schieramento in una gara caratterizzata dallo scroscio di pioggia iniziale che ne ha ritardato la partenza e inumidito l’asfalto, trionfa tra le stradine del Principato grazie (soprattutto) a marchiani errori altrui.

Il #11 della Red Bull sfrutta infatti alla perfezione una strategia lineare per avere la meglio tanto su Carlos Sainz, 2° e disperatamente all’attacco del messicano nelle fasi finali della corsa, quanto su Max Verstappen, 3° ma comunque in grado di guardare il bicchiere mezzo pieno. Charles Leclerc, poleman a Monaco e suo principale rivale in ottica Campionato, è infatti 4° allo sventolare della bandiera a scacchi. Il #16, incolpevole così come a Barcellona, sconta stavolta la scellerata strategia del proprio muretto ritrovandosi alle spalle di entrambe le Red Bull e del compagno di team per un timing della seconda sosta completamente sbagliato e in grado, in una manciata di secondi, di vanificare quanto di buono fatto dal monegasco nel weekend del suo GP di casa. 5° chiude George Russell, davanti a Lando Norris e Fernando Alonso, mentre Lewis Hamilton transita sul traguardo 8° davanti a Valtteri Bottas e Sebastian Vettel.

Appena fuori dalla zona punti termina Pierre Gasly, autore di una bellissima gara nelle fasi iniziali, mentre è 12° Esteban Ocon, penalizzato di 5” dalla Direzione Gara per essersi difeso in modo irregolare dagli attacchi dell’inglese della Mercedes. Daniel Ricciardo precede Lance Stroll, con Nicholas Latifi che agguanta invece la 15^ piazza davanti a Guanyu Zhou e Yuki Tsunoda. Solamente tre, nonostante le poco clementi condizioni atmosferiche, sono poi i ritirati: a non completare il Gran Premio di Monaco sono Alexander Albon, Kevin Magnussen e Mick Schumacher. Quest’ultimo, a differenza dei suoi due colleghi che sono stati fermati da noie tecniche, è stato protagonista di un brutto incidente alla seconda delle Piscine: la Haas del tedesco è infatti finita in testacoda in fase di frenata, finendo contro le barriere e riportando danni tali da indurre la Direzione Gara a esporre una bandiera rossa e interrompere la gara.

Un fine settimana di riposo attende ora i protagonisti della Formula 1: il prossimo Gran Premio, in programma tra i muretti di Baku, è infatti in programma nel fine settimana del 12 giugno.

GP MOnaco


Print Friendly and PDF

TAGS