Ex Lauretane, via Antinori, Chalet di Roio: a piccoli passi la ricostruzione pubblica

di Alessio Ludovici | 07 Settembre 2023 @ 06:00 | ATTUALITA'
lauretane
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Nel 2024 saranno 15 anni dal sisma del 2009, gli anni cominciano ad essere tanti e la ricostruzione pubblica ora è un problema. Qualcosa si muove su alcuni versanti negli ultimi giorni. Novità in particolare per Monteluco e per l’ex convento della Lauretane in centro.

In particolare, per quanto riguarda Monteluco. Due gli interventi previsti, lo Chalet e l’edificio cosiddetto Rotonda. Il Comune vorrebbe fare un intervento unico sui due edifici, e la giunta comunale ha approvato i due progetti di fattibilità, 1milione per lo Chalet e 750mila euro per la Rotonda. I fondi a disposizione però sarebbero solo 750mila euro al momento, che arrivano da una delibera Cipe del 2020.

Lauretana

Come noto sull’ex Convento su viale don Bosco, è previsto un recupero mediante rifunzionalizzazione degli spazi che saranno adibiti a struttura per smart working e coworking. Ci saranno uffici e spazi di lavoro condivisi, sale riunioni e spazi di aggregazione. L’edificio sarà quindi concepito come luogo d’incontro e spazio pubblico per presentazioni, dibattiti, corsi, eventi a basso impatto in grado di favorire la permeabilità sociale tra gli utilizzatori degli uffici e la Città. Con una delibera Cipe del 2018 sono stati previsti 10milioni e 920mila euro per il recupero del Convento. La giunta comunale ha approvato in questi giorni la scelta progettuale, c’erano diverse opzioni, in vista della progettazione definitiva aggiudicata qualche mese fa. 

Dopo di Noi in Via Antinori

Per il Dopo di noi in via Antinori è arrivato il via libera al progetto esecutivo dalla commissione territorio del consiglio comunale. Ultimo step l’approvazione nel prossimo consiglio comunale. Il progetto, nell’area dove oggi c’è un parcheggio provvisorio e dove prima c’era una vecchia palestra comunale, prevede la realizzazione di una struttura moderna per i servizi al dopo di noi. Resta da chiarire, ma è un’altra partita, come si risolverà la questione degli alloggi che erano previsti nell’edificio a fianco, e in cui il Comune è proprietario di gran parte del condominio. Un contenzioso con il resto del condominio ha bloccato l’iter del restauro. 

Viale Ovidio

In questi giorni sono partiti i lavori di riapertura di viale Ovidio, 490 mila euro il costo dell’intervento che, nelle intenzioni dell’amministrazione, dovrebbe migliorare la viabilità intorno nella zona della Fontana Luminosa.

 


Print Friendly and PDF

TAGS