Euro 2020, per entrare all’Olimpico servirà il certificato cartaceo o il digitale sul telefonino

di Redazione | 06 Giugno 2021 @ 08:25 | UTILI
Print Friendly and PDF

ROMA – Nell’era del digitale, per entrare allo stadio Olimpico di Roma, durante le partite Euro 2020, servirà il certificato cartaceo o al limite il digitale sul proprio telefonino.

Quindi nessuna app o registrazione on line. Insomma si torna all’antico, con documento in mano da esibire all’ingresso. Si spera che in questo modo non si creino troppe code e tutto fili liscio.

Il ritorno quasi all’antico è dovuto al fatto che il Garante della Privacy ha aperto un’istruttoria sul trattamento dei dati dei tifosi da parte dell’App Mitiga, che si proponeva come strumento per i grandi eventi in tempi di Covid. Secondo quanto disposto dal governo, allo stadio infatti possono entrare solo vaccinati, guariti o tamponati, requisiti che vanno verificati per garantire l’accesso. Una soluzione adottata dalla Lega Calcio, in occasione della finale di Coppa Italia Juventus-Atalanta lo scorso 19 maggio: allo stadio era andato tutto ok.

Ma le criticità sono arrivate dell’Authority, che prima ha scritto chiedendo informazioni, e poi ha proprio disposto il blocco temporaneo dei dati della società, in attesa di concludere la sua indagine.

E cosi la Federcalcio, per evitare ulteriori problemi, ha deciso che per entrare allo stadio durante agli Europei servirà il certificato cartaceo o al limite il digitale sul proprio telefonino.

I 20mila tifosi azzurri, che sono riusciti ad acquistare il biglietto, devono presentarsi allo stadio in possesso anche del certificato, oltre che del ticket, e gli steward saranno chiamati a controllare entrambi. Per quanto riguarda i vaccinati, saranno accettate solo vaccinazioni effettuate in Italia, ma basterà anche solo la prima dose. Per quanto riguarda i tamponi (molecolare o rapido, non oltre 48 ore l’inizio del match) il referto dovrà essere in italiano o in inglese. Ad ogni possessore di ticket la Uefa ha assegnato una fascia delimitata di mezzora per presentarsi ed entrare allo stadio. Proprio nel tentativo di evitare code e assembramenti.

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS