Estate a Piazza Fontesecco: conferenze, musica e cinema nel centro storico dell’Aquila

di Redazione | 20 Luglio 2020 @ 18:28 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Estate a Piazza Fontesecco”: è questo il titolo della rassegna di eventi organizzata dall’omonima comunità militante aquilana, che con conferenze, concerti, proiezioni cinematografiche e momenti di aggregazione sta animando e animerà la vita culturale della città nei mesi di luglio e agosto.

“Il 4 luglio – afferma Stefano Vecchioli, tra gli ideatori della kermesse – abbiamo inaugurato il nostro cartellone estivo presentando in piazza l’avvincente libro di Franco Nerozzi “Nascosti tra le foglie”, pubblicato da Altaforte Edizioni. Come avevamo promesso, si è trattato dell’evento di apertura di un calendario fitto di appuntamenti, che presentiamo oggi nella sua completezza”.

“La serie delle conferenze – spiega Vecchioli – continuerà infatti l’8 agosto, con la rievocazione delle ‘notti magiche’ di Italia ’90 e la presentazione del volume scritto sul tema dal giornalista Matteo Fontana, e soprattutto il 22 agosto con una giornata interamente dedicata al Giappone la quale vedrà la presenza di Mario Vattani, già console italiano ad Osaka e fresco autore di un libro riguardante proprio il paese del Sol Levante, e di Federico Goglio, curatore della graphic novel su Yukio Mishima recentemente edita da Ferrogallico. Lo stesso Goglio, in arte Sköll, si esibirà in concerto durante la serata”.

“A questi appuntamenti – prosegue ancora l’esponente di “Piazza Fontesecco” – si affiancherà anche un ciclo di proiezioni sul tema “Cinema e distopia” con la partecipazione del noto storico e critico cinematografico aquilano Piercesare Stagni: nella nostra sede di via Buccio di Ranallo n. 55 proietteremo dunque “Fahrenheit 451” (27 luglio), “Orwell 1984” (3 agosto) ed “Essi vivono” (17 agosto), riflettendo insieme sui rischi di dittatura del pensiero unico a cui siamo sempre più esposti. Non mancheranno infine occasioni aggregative come i “venerdì di Piazza Fontesecco”, con lo svolgimento di serate comunitarie con aperitivi e musica”.

“Si tratta – conclude Vecchioli – di un programma pensato anzitutto per i giovani aquilani, che in questo periodo di emergenza sanitaria hanno visto ridursi momenti e spazi di socializzazione, ma in generale per l’intera cittadinanza, alla quale intendiamo offrire delle preziose occasioni di approfondimento culturale e che invitiamo caldamente a partecipare, ribadendo che tutti gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle regole di capienza e distanziamento imposte dalla normativa Covid”.


Print Friendly and PDF

TAGS