Esito elezioni europee, Marsilio a Bruxelles: “I cittadini chiedono un’Europa che faccia meno cose e che le faccia meglio”

di Redazione | 19 Giugno 2024 @ 16:23 | POLITICA
bruxelles
Print Friendly and PDF

BRUXELLES – “L’esito delle elezioni europee ci trasmette un messaggio chiaro: milioni di cittadini europei chiedono un’Europa che faccia meno cose e che le faccia meglio. Gli elettori vogliono un cambiamento, vogliono voltare pagina e finalmente lasciarsi alle spalle le eco-follie dell’ultima legislatura”. Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, intervenendo questo pomeriggio a Bruxelles, nel corso della 161ª sessione plenaria del Comitato europeo delle Regioni.

Partecipando al dibattito sui risultati delle elezioni europee in qualità di Presidente del Gruppo Conservatori e Riformisti europei, Marsilio ha inoltre sottolineato che: “È ora che l’Unione europea faccia ciò per cui è sempre stata pensata: servire gli interessi dei cittadini. I risultati delle elezioni europee di dieci giorni fa dimostrano chiaramente che gli elettori di tutta Europa hanno premiato forze politiche conservatrici e patriottiche. Questo risultato storico dimostra che le istituzioni europee non sono state in grado di ascoltare i nostri ripetuti appelli. Possiamo dire con orgoglio,” ha proseguito Marsilio, “che a partire dall’Italia, gli elettori europei hanno ascoltato la nostra voce e hanno premiato i partiti conservatori uniti nell’ECR Party, presieduto dal Presidente del Consiglio italiano Giorgia Meloni”.

Il Presidente Marsilio è tornato quindi a chiedere un’Europa con “meno ideologia green, meno burocrazia. Meno dirigismo climatico e più neutralità tecnologica, meno importazioni di macchine elettriche cinesi e più tutela della sovranità tecnologica europea. Meno ideologia gender e più rispetto dei valori cristiani che sono alla base della nostra civiltà europea”.

Marsilio: “Per un’Europa che funzioni serve una nuova maggioranza sul modello italiano”

“Se vogliamo un’Europa che funzioni davvero, che sia più vicina ai suoi cittadini e alla missione che le abbiamo affidato fin dalla fondazione, serve una nuova maggioranza, un nuovo approccio. Dobbiamo esportare in Europa il modello italiano, dove da decenni il partito popolare dialoga e governa insieme a partiti di ispirazione conservatrice e identitaria. Questo è il modello vincente che i cittadini hanno fortemente apprezzato in Italia”. Ha dichiarato il Presidente della Regione Abruzzo e del gruppo ECR, Marco Marsilio, questo pomeriggio a Bruxelles, durante il punto stampa organizzato ai margini dei lavori della 161ª sessione plenaria del Comitato europeo delle Regioni.

“Anche se sarà difficile scardinare gli attuali equilibri, che da un paio di decenni vedono un innaturale connubio tra socialisti e popolari, forze politiche che dovrebbero invece essere alternative. Questo è il lavoro che dovrà fare il gruppo dei conservatori e che Giorgia Meloni continuerà a portare avanti anche a livello europeo”, ha concluso Marsilio. 


Print Friendly and PDF

TAGS