Esami di Stato, gli auguri del Comune di Avezzano ai maturandi

Il 28 giugno la prima prova scritta di italiano

di Redazione | 08 Giugno 2022 @ 08:56 | ATTUALITA'
maturità esami di stato
Print Friendly and PDF

AVEZZANO –  Gli esami di Stato si avvicinano e l ’assessora alle Politiche scolastiche del Comune di Avezzano Patrizia Gallese, rivolge un caloroso augurio di buon lavoro ai ragazzi e alle ragazze: “Quest’estate, con la fine dello stato di emergenza, i giovani potranno riappropriarsi della loro socialità di piazza”. 

“La campanella scolastica dell’esame di Stato, così come stabilito dal ministero per quest’anno, suonerà, per la scuola secondaria di secondo grado, esattamente il 22 giugno, alle ore 8 e 30, con la prima prova scritta di italiano. L’assessora del Comune di Avezzano con delega alle politiche scolastiche, Patrizia Gallese – attenta sin dall’inizio della pandemia alle vicissitudini dei giovani studenti della città e della Marsica – augura un buon lavoro e dà l’imbocca al lupo di tutta l’Amministrazione comunale.

“Ma soprattutto – dice – auguro agli studenti di riuscire a superare tutti i timori e tutti gli sconforti sociali dovuti all’esperienza nefasta del Covid-19. Come Comune, non ci siamo mai fermati e, di pari passo con l’Ufficio scolastico regionale e con il mondo ‘scuola’ del territorio abbiamo sempre dato tutto il sostegno necessario – anche logistico – affinché il bene “scuola” fosse mantenuto integro e intatto, senza troppi strappi. I ragazzi hanno dovuto confrontarsi in questi anni con un altro modo di fare scuola; nel 2022 si celebrano i 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, che un giorno disse: “Qual è la vera vittoria, quella che fa battere le mani o battere i cuori?”. Ecco, appunto: cerchiamo sempre di far battere i nostri cuori, facciamo vincere l’essenza sull’apparenza. Ai giovani auguro di essere più sociali e meno social e di diventare adulti con i sogni in testa e non solo in tasca. Finalmente quest’anno scolastico si è concluso con un tocco reale di normalità”.

E mentre i liceali e gli studenti degli istituti tecnici di scuola superiore della città si preparano al rush finale in vista degli scritti e degli orali, sotto il caldo sole di giugno due nuovi plessi del territorio comunale hanno già superato i loro rispettivi “esami di stato”. Le due nuove scuole di Caruscino e San Pelino potrebbero aprire già a settembre 2023.

Per l’edificio della frazione di San Pelino, è stata aggiudicata la gara d’appalto. Le verifiche sono state espletate in questi giorni dall’Ufficio tecnico: manca solo la stipula del contratto con la ditta. I lavori ammontano a un importo totale di circa 300 mila euro. A breve partirà il cantiere. Per la nuova scuola di Caruscino, invece, proprio questo giovedì 9 giugno verrà aggiudicata la gara. Per questa struttura, vennero stanziati 320 mila euro di risorse CIPE. Si tratta di lavori di adeguamento sismico dell’edificio di via Colantoni. “Ci lasciamo alle spalle – avverte l’assessore ai Lavori Pubblici, Emilio Cipollone – un altro anno scolastico complesso con delle buone novità in cantiere, però, per quel che riguarda la geografia scolastica della città. Le due nuove scuole delle frazioni sono in itinere: la scuola primaria di San Pelino di piazza Di Loreto verrà totalmente ristrutturata grazie a lavori di adeguamento sismico. A Caruscino verrà demolita e ricostruita, invece, una parte del plesso. Le scuole sicure continuano ad essere un nostro obiettivo prioritario: Avezzano cresce se i giovani che la abitano hanno modo e maniera di poter crescere in luoghi adatti, sicuri, funzionali e accoglienti”.


Print Friendly and PDF

TAGS