Esami di maturità e di terza media al via il 16 giugno, le possibili regole di sicurezza

di Redazione | 17 Maggio 2021 @ 10:20 | UTILI
Print Friendly and PDF

ROMA – Gli esami di maturità e di terza media sono previsti da mercoledì 16 giugno. Il ministero dell’Istruzione, Miur, è al lavoro con i sindacati della scuola, per organizzare il protocollo di sicurezza.

In linea di massima il protocollo dovrebbe rispettare quello dello scorso anno, anche se saranno previsti alcuni aggiornamenti. Sarà rivisto solo l’uso di mascherine certificate e non di quelle di comunità, definite dal ministero della Salute come “misura igienica utile a ridurre la diffusione del coronavirus”, anche se “non considerate né dispositivi medici né dispositivi di protezione individuale” e “non soggette a particolari certificazioni”. Gli impianti di aerazione e purificazione negli ambienti non sono ritenuti essenziali e per la sanificazione dei locali basterà l’ordinaria pulizia.

E’ stata accantonata l’idea sulla necessità di sottoporre studenti e professori a tamponi di qualsiasi genere, prima di sostenere le prove di esame. Se fosse obbligatorio sottoporsi a tampone, bisognerebbe ripetere un test nelle varie fasi degli esami. Sarà sufficiente dunque l’isolamento tempestivo di chiunque presenti sintomi compatibili con l’infezione da coronavirus e il rispetto delle misure di prevenzione.

Ai docenti che saranno commissari, sarà consentito spostare la seconda dose del vaccino al termine degli esami. Chi sarà invece appena stato sottoposto al secondo richiamo, potrà scegliere di attivare i collegamenti da remoto.

Intanto l’Anp, Associazione nazionale presidi, ha richiesto di prevedere la possibilità di far svolgere a distanza la seduta plenaria della commissione dell’esame di Stato conclusivo delle scuole medie, se reso necessario dalla consistenza della commissione e dagli spazi a disposizione.

Il sindacato nazionale autonoma lavoratori scuola, Snals, ha invece chiesto di permettere agli alunni fragili di poter svolgere l’intera sessione di esami in videoconferenza e di svolgere in remoto le riunioni preliminari e finali delle commissioni.


Print Friendly and PDF

TAGS