Epatite C, Grimaldi: “Screening per intercettare asintomatici”

di Matilde Albani | 18 Marzo 2022 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La regione ha dato il via libera allo screening gratuito per la prevenzione del virus dellepatite C (HCV) riservato ai nati tra il 1969 e il 1989. “L’obiettivo è di portare a galla la quota sommersa di pazienti ammalati, ma inconsapevoli di esserlo” – spiega  il prof Alessandro Grimaldi Primario del Reparto di malattie infettive dell’Ospedale San Salvatore. “Occorre scoprire chi è infetto e non sa di esserlo, i cosiddetti portatori asintomatici. Chi si è infettato senza aver mai sviluppato sintomi riconducibili al virus – dice –  convive con un rischio di ammalarsi di  cirrosi epatica e tumore al fegato, rischi che crescono tanto quanto più lunga è la convivenza con l’HCV”. “Oggi – conclude Grimaldi – abbiamo antivirali di ultima generazione con cui il virus può essere eradicato in 8-12 settimane,  farmaci che hanno rivoluzionato il trattamento dell’epatite” . L’intervista

 


Print Friendly and PDF

TAGS