Emissioni Cementificio Cagnano, Comitato Aterno Aria: “Pubblicazione dati dopo mesi inaccettabile”

di Redazione | 04 Gennaio 2021 @ 10:44 | ATTUALITA'
Emissioni cementificio Cagnano
Print Friendly and PDF

CAGNANO AMITERNO –  “Qualche giorno fa, finalmente aggiungeremmo, sono stati pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Cagnano Amiterno, i dati relativi alle emissioni dello stabilimento ItalSacci, relativi al periodo compreso tra Luglio 2020 e Novembre 2020. Riteniamo inaccettabile che per mesi non sia stato pubblicato alcun dato, pur avendone più volte sollecitato la pubblicazione. Ma, come spesso si dice, meglio tardi che mai! Ed invece no! Visto l’esito delle pubblicazioni forse era meglio tacere cosa che, peraltro, riesce molto bene all’Amministrazione comunale di Cagnano Amiterno”.

Così il Comitato Aterno Aria che aggiunge: “Abbiamo sempre creduto che Le istituzioni, soprattutto quelle più vicine al territorio, dovrebbero dire la verità ai cittadini, e soprattutto dovrebbero garantire la trasparenza e un’informazione puntuale sui dati delle emissioni del cementificio. Abbiamo notato con immenso stupore che in aggiunta all’inaccettabile ritardo, le emissioni del mese di LUGLIO 2020 (pubblicate come riporta la pag. del sito del Comune di Cagnano Amiterno in data 1 AGOSTO 2020) riportano una scheda acquisita al Comune di Cagnano con protocollo del 6/10/2020. In pratica la scheda contenente i dati veniva acquisita al protocollo del Comune di Cagnano Amiterno ben 2 mesi l’avvenuta pubblicazione del sito. È legittimo chiedersi come sia possibile una cosa del genere”.

“Anche i dati del mese successivo venivano pubblicati con le modalità sopra descritte e detta condizione si è protratta fino al mese di dicembre 2020. Come se ciò non bastasse – prosegue –  si tenga conto del fatto che, da come appare sul SITO MONITORAGGI, sembrerebbe che le pubblicazioni siano avvenute regolarmente da Luglio 2020 fino ad oggi, mentre i dati sono stati pubblicati contemporaneamente nella seconda decina di dicembre. Le date di pubblicazione che oggi si trovano sul sito, quindi, non corrispondono a quelle effettive (i nostri continui controlli sul sito monitoraggi, ci hanno portato a fare regolari screen shots delle pagine certificando che fino al 10 di dicembre 2020 NULLA era stato pubblicato). Questo comportamento, di per sé inaccettabile, se posto in essere da una Pubblica Amministrazione potrebbe diventare pericoloso! Ci chiediamo poi quale assurda motivazione può giustificare la pubblicazione dei dati dopo mesi. Riteniamo assurdo, inoltre, che, ad oggi, gli unici dati sulle emissioni del cementificio siano esclusivamente quelli forniti dalla cementerìa stessa, non essendo presente nessuna centralina ARTA nelle vicinanze per verificare la reale qualità dell’aria”.

“Dove sono finiti i dati delle centraline di controllo tanto sbandierate dal Sindaco? Spariti dopo una parziale e farraginosissima pubblicazione di maggio 2020. Il famosissimo protocollo fortemente voluto dall’Amministrazione che fine ha fatto? Solo una presentazione pubblica e poi nessun seguito. Come spesso, purtroppo, accade dalle nostre parti. Insomma  – conclude il comitato – con questi metodi il Comune di Cagnano Amiterno non fa che alimentare la cultura del sospetto ed a farne le spese, come al solito, è la gente comune che non sa più che pesci prendere e a chi o a che cosa credere”.


Print Friendly and PDF

TAGS