Elezioni regionali, tour in Marsica per Salvini

di Redazione | 02 Marzo 2024 @ 19:34 | VERSO LE ELEZIONI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Pienone, stamattina, ad Avezzano, al cinema Astra per il vice premier, ministro delle Infrastrutture e Trasporti e leader della Lega, Matteo Salvini. Ad accompagnarlo nella sua visita in Abruzzo, la terza nel giro di pochi giorni, il vicesegretario federale della Lega Andrea Crippa e il Sottosegretario di Stato al Masaf e segretario regionale della Lega Abruzzo Luigi D’Eramo. Salvini e’ stato accolto da centinaia fra cittadini, amministratori, simpatizzanti e dai candidati della Lega della provincia dell’Aquila alle elezioni regionali del 10 marzo.

Presente all’evento il presidente della Regione, Marco Marsilio. “Conto – ha detto subito il leader della Lega – che gli abruzzesi voteranno per i loro interessi e il futuro”, per poi affrontare i temi della politica locale e nazionale. “In un anno e pochi mesi alla guida del governo – ha sottolineato – abbiamo dimostrato che volere è potere. Stiamo mantenendo gli impegni presi”. Il sottosegretario D’Eramo ha ringraziato per la grande partecipazione della gente. “Una partecipazione straordinaria – ha detto – che  conferma sempre più come la Lega sia protagonista in questa campagna elettorale. E’ la migliore testimonianza dell’ottimo lavoro che abbiamo svolto in questi 5 anni. Quando ci siamo insediati, – ha ricordato – la nostra era considerata una regione canaglia. Aveva una serie di maglie nere che avevano fatto perdere all’Abruzzo forza e credibilità negli scenari italiani e europei. Aveva difficoltà, ad esempio, nello spendere i fondi comunitari. Oggi la realtà è ben diversa. E ciò certifica la qualità dell’azione della Lega e del centrodestra”. Parlando poi delle aree interne della regione, ha spiegato che “la Lega sta investendo molto sul rilancio di queste zone e sul loro sviluppo con risorse, infrastrutture e progetti ad hoc”.

“Le nostre attenzioni nei confronti di LFoundry, colosso industriale internazionale della innovazione, la seconda più grande azienda presente in Abruzzo dopo Stellantis, non sono mai mancate, sia a livello regionale sia a livello nazionale. Oggi con la visita del nostro leader e vice premier Salvini c’è stata l’ennesima conferma”.

Così invece il vice presidente della Giunta regionale, Emanuele Imprudente, che in mattinata ha accompagnato il vice premier, Matteo Salvini, ministro per le Infrastrutture e Trasporti e leader della Lega, in una visita nell’insediamento industriale di Avezzano della multinazionale LFoundry. Salvini e la delegazione della Lega hanno incontrato i vertici manageriali, guidati dal Ceo, Marcello D’Antioca, i quali hanno fatto il punto sulla situazione attuale e sugli obiettivi dell’azienda. La multinazionale che dà lavoro a circa 1300 persone, è leader nella produzione di semiconduttori.

“Con l’incontro di oggi, molto cordiale e produttivo, si è rafforzata ancora di più la collaborazione istituzionale che ha contraddistinto questi i ultimi cinque anni di governo regionale di centrodestra – ha spiegato ancora Imprudente, ricandidato con la Lega alle elezioni regionali del prossimo 10 marzo -. Siamo stati sempre disponibili ad intervenire nelle varie vicende, a partire dallo sviluppo e il mantenimento dei livelli occupazionali, aspetto determinante per l’economia della Marsica e dell’Abruzzo”.

“Stiamo lavorando concretamente per lo sviluppo delle aree interne e montane. Per assicurare i servizi essenziali, ridurre i divari, contrastare lo spopolamento, valorizzare l’agroalimentare di qualità, i prodotti tipici, il turismo. Piccoli comuni come questo sono simbolo di un’Italia che offre molteplici opportunità da cogliere”. Lo ha ricordato il sottosegretario al Masaf e segretario regionale della Lega Abruzzo, Luigi D’Eramo, intervenendo insieme al vice premier e ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Matteo Salvini, a un incontro pubblico a Barisciano, in provincia dell’Aquila. All’incontro presenti tra gli altri anche il vice presidente della Regione Abruzzo, Emanuele Imprudente,  e Carla Mannetti, candidata Lega alle elezioni regionali. D’Eramo ha ricordato il recente via libera in Cdm al Ddl sulla montagna del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Roberto Calderoli, il progetto del Masaf che coinvolgerà tre aree pilota del Paese, al Nord al Centro e al Sud, per sperimentare sul campo l’efficacia di possibili provvedimenti normativi, e i fondi già stanziati per le filiere come nel caso della frutta a guscio. “Le aree interne rappresentano il cuore dell’Abruzzo e delle nostre tradizioni. Anche in Europa continueremo a batterci per fermare folli politiche ideologiche che porterebbero interi territori alla desertificazione e per cambiare la Pac. Al settore primario va ridata l’importanza e il valore che merita, con i fatti e non a parole”, ha concluso D’Eramo.

La visita a Celano

“Il settore agroalimentare è strategico per il nostro territorio, lo dimostrano le attenzioni e gli investimenti fatti in questi anni, grazie alla stretta collaborazione tra la Regione, con l’Assessorato all’Agricoltura, e il Governo: oggi questa sensibilità particolare viene confermata ampiamente con la visita del nostro leader e vice premier Matteo Salvini, che ha incontrato dirigenti ed operatori del consorzio per la valorizzazione di produzioni agricole Covalpa di Celano, fiore all’occhiello della nostra regione e del Fucino, considerato l’orto più grande d’Italia”.

Così Eliana Morgante, consigliere comunale di Celano, segretario provinciale della Lega L’Aquila, candidata alle regionali del 10 marzo, che oggi ha accompagnato il vice premier, Matteo Salvini, ministro per le Infrastrutture e Trasporti e leader della Lega e il vice presidente della Giunta regionale con delega all’Agricoltura, Emanuele Imprudente, anche lui candidato.

Insieme a Morgante erano presenti, tra gli altri, il coordinatore regionale della Lega Luigi D’Eramo, sottosegretario all’Agricoltura, Sovranità alimentare e Foreste, ed Andrea Crippa, vice segretario nazionale e parlamentare.

“Gli incontri sono stati cordiali e produttivi, gli agricoltori del Fucino e della Marsica, hanno sentito attenzioni vere – ha spiegato ancora -. La Lega e il centrodestra continueranno a lavorare, come fatto negli ultimi cinque anni, nei prossimi cinque che sono la nostra prospettiva dopo la storica vittoria che confleremo il 10 marzo prossimo”.


Print Friendly and PDF

TAGS