E’ scontro sulla liberalizzazione degli appalti, Landini pronto allo sciopero generale

Matteo Salvini "Su appalti seguiamo regole Ue"

di Redazione | 23 Maggio 2021 @ 09:22 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

ROMA – “E’una vera scelta indecente quella che si appresta a fare il governo” sugli appalti”. Così il leader Cgil, Landini, su Repubblica. “E’ sbagliato e grave”. “

La liberalizzazione degli appalti, le gare al ribasso” sono per Landini causa di “riduzione dei diritti per chi lavora sugli appalti, scarsa qualità del lavoro, scarsa qualità delle opere, maggiore insicurezza nei cantieri e il rischio di alimentare il male oscuro italiano della corruzione e della illegalità”. “Alcune categorie sono già pronte allo sciopero generale”.

Di contro Matteo Salvini risponde su La Stampa: “Su appalti seguiamo regole Ue”. “La via d’uscita finale su cui stiamo lavorando è l’azzeramento del codice degli appalti e l’utilizzo delle norme europee che sono più veloci e snelle. E darei ai sindaci i poteri diretti sulle grandi opere”. Così Salvini sul Recovery che punta a snellire le procedure sugli appalti: “Che le snellisca è una fortuna, che i sindacati siano furibondi non direi. Lo sono alcuni. Ma a essere felici saranno gli operai perchè lavoreranno di più” nelle stesse condizioni per la costruzione del Ponte Morandi, fatto “in fretta e a regola d’arte”,


Print Friendly and PDF

TAGS