E’ morta Lina Wertmüller, aveva 93 anni

di Redazione | 09 Dicembre 2021 @ 12:30 | IL MONDO DELLO SPETTACOLO
Wertmüller
Print Friendly and PDF

È morta Lina Wertmüller, una delle più grandi registe italiane, aveva 93 anni, la notizia è stata data da un amico di famiglia sui social, mentre fonti vicine alla famiglia stessa hanno dichiarato che «è mancata serenamente a casa, vicino alla figlia e ai suoi cari».

Protagonista del nostro cinema con film passati alla storia come «Mimì metallurgico ferito nell’onore», «Film d’amore e d’anarchia» o «Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto», Lina Wertmuller era nata a Roma nel 1928, al secolo Arcangela Felice Assunta Wertmüller von Elgg Spanol von Braueich: dopo aver fatto l’aiuto regista di Fellini ne «La Dolce Vita», aveva esordito in regia con i Basilischi nel 1963, da lì una serie di successi memorabili, anche nella storia del costume italiano, culminati con la prima nomination all’Oscar per una regista donna nel 1977 per «Pasqualino Settebellezze».

“Una regista e intellettuale di grande finezza, che ha dato vita in tutta la sua prestigiosa carriera cinematografica a film e personaggi indimenticabili”. Così, in una nota, il presidente Mattarella esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Lina Wertmuller. “Grande donna,un genio del cinema.Ci ha fatto ridere, piangere e sognare, sempre con originalità e fantasia”, ricorda la presidente Senato, Casellati. E il presidente della Camera, Fico: “Ha segnato la storia del cinema con il suo sguardo originale e ironico”.


Print Friendly and PDF

TAGS