Dubai 2020, Sospiri: “Gettate le basi per espostare le eccellenze enogastronomiche”

Ieri ultimo giorno di "Abruzzo sostenibile nell'agrifood" all'expo, incontri tra imprenditori e grandi esportatori mondiali

di Redazione | 12 Febbraio 2022 @ 09:07 | ATTUALITA'
expo dubai
Print Friendly and PDF

DUBAI – “Esprimo grande apprezzamento per il lavoro che ho avuto modo di verificare di persona, fin qui svolto da parte della Regione Abruzzo e di Arap all’esposizione internazionale Dubai 2020. Lavoro che accrescerà sicuramente le possibilità di internazionalizzazione dei nostri imprenditori che potranno, con diversi e innovativi strumenti, affacciarsi sui mercati collegati al grande hub commerciale che rappresenta Dubai”. Così il presidente del Consiglio regionale abruzzese Lorenzo Sospiri, partecipando alla giornata conclusiva di “Abruzzo sostenibile nell’agrifood”, che per tutta la settimana ha tenuto banco all’Expo Dubai 2020.

Oltre a Sospiri, sono intervenuti il vice presidente vicario del Consiglio regionale Roberto Santangelo, il capogruppo di Fi Maro Febbo e il presidente dell’Arap Giuseppe Savini.

La missione è stata fortemente voluta e promossa dalla Regione Abruzzo e curata, nel ruolo di braccio operativo, dall’azienda regionale attività produttive (Arap): nella vetrina mondiale sono state presentate al mondo circa 120 eccellenze enogastronomiche prodotte da 22 imprese regionali, “con l’obiettivo di conquistare nuovi mercati, e favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta del comparto”.

Oggi gli imprenditori abruzzesi hanno incontrato importatori su scala mondiale “anticipando un nuovo concetto di internazionalizzazione che Arap comunque ha già avviato preparando la ‘spedizione’ all’Expo Dubai 2020”, ha spiegato Romeo Ciammaichella, responsabile delegazione a Dubai dell’Arap. Ha detto il direttore generale di Arap Antonio Morgante:

“Intorno alle eccellenze abruzzesi c’è stata grande curiosità ed interesse, sicuramente presentazioni e contatti e il risalto sui media locali e sui social, attraverso l’impegno di diversi influencer mobilitati per le diverse occasioni nei cinque giorni di eventi, daranno risultati. Olio, vino, pasta, pizza, tartufo e zafferano i prodotti più apprezzati e per i quali si sono gettate le basi per prossime esportazioni”.

Al termine degli eventi, gli imprenditori delle undici imprese presenti e la delegazione della Regione, dopo un tour de force durato una settimana, si sono ritrovati in un conviviale nel primo momento in cui hanno potuto tirare il fiato, rilassarsi e stilare i primi bilanci della missione.


Print Friendly and PDF

TAGS