Dopo l’alta pressione invernale arriva il gelo tra Natale e Capodanno

Un marcato peggioramento è atteso per Natale all’insegna di freddo, piogge e nevicate

di Redazione | 20 Dicembre 2020, @08:12 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

Entriamo nella settimana natalizia in cui, dal punto di vista meteorologico, tornerà l’alta pressione invernale.

Gli ultimi aggiornamenti dagli esperti meteo confermano per la giornata di lunedì 21 il passaggio di una perturbazione sul Mar Mediterraneo che porterà qualche passaggio nuvoloso al mattino e cielo più aperto nel corso del pomeriggio in Abruzzo. Altrove il tempo sarà più stabile.

Da martedì 22 le temperature risulteranno superiori alle medie climatiche di riferimento, sia nei valori minimi, sia in quelli massimi, grazie proprio alla rimonta di un vasto campo di alta pressione che garantirà stabilità atmosferica.

Un marcato peggioramento è atteso per Natale all’insegna di freddo, piogge e nevicate.

Nella giornata del 25 dicembre il maltempo inizierà a insistere su buona parte del Centro-Sud anche con possibilità di rovesci temporaleschi. Attese nevicate sugli Appennini, oltre i 1200 metri di quota. Anche le temperature potrebbero subire un brusco calo. Infine la perturbazione si sposterà nel corso della giornata di Santo Stefano, provocando ancora qualche precipitazione, alternata ad ampie schiarite: a maggiore rischio saranno ancora una volta le nostre regioni centrali.


Print Friendly and PDF

TAGS