Donati tablet interattivi per i piccoli pazienti del San Salvatore dell’Aquila

Progetto realizzato da Brucaliffo con il sostegno della Fondazione Carispaq

di Redazione | 17 Dicembre 2021 @ 16:18 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Sono stati consegnati oggi al reparto di Pediatria dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila otto tablet per i piccoli ricoverati. Il progetto promosso dall’Associazione Brucaliffo dell’Aquila è stato sostenuto dalla Fondazione Carispaq e, oltre alla donazione degli strumenti digitali, ha permesso di formare anche sedici nuovi clown di corsia che già da domani saranno al “lavoro” presso il reparto del nosocomio aquilano pe portare un po’ di allegria ai bambini ricoverati.

I tablet sono stati configurati con contenuti educativi sicuri e personalizzati grazie ad una App realizzata dall’associazione Brucaliffo, attraverso la quale è possibile guardare alcuni video come le “pillole del buon umore”, oppure “le risatine effervescenti”. Si tratta di contenuti esclusivi che si possono trovare solo su questi strumenti nella forma di brevi filmati immaginati e realizzati dai clown in corsia dell’associazione proprio per strappare un sorriso ai piccoli pazienti del San Salvatore.

“Ringrazio la Fondazione Carispaq per la sensibilità dimostrata nel sostenere questo progetto che era stato pensato prima della pandemia e che adesso è più urgente che mai – ha dichiarato Cecilia Cruciani Presidente dell’associazione Brucaliffo – Sempre nel periodo pre Covid abbiamo formato anche nuovi clown in corsia che finalmente da domani potranno fare visita, insieme a tutto il gruppo di Brucaliffo, ai bimbi; interagendo con loro dalle finestre delle camere. I bambini sono ricoverati al piano terra e così noi saremo in grado di dialogare con loro separati da un vetro sul quale poter disegnare e far nascere insieme piccole storie”.

“Iniziative come quella odierna sono di fondamentale importanza – ha dichiarato Giovanni Farello Responsabile dell’USOD Pediatria dell’Ospedale dell’Aquila – perché i bambini, in questo difficile periodo ancora alle prese con il virus Covid 19, sono i più fragili perché risentono maggiormente dell’isolamento dovuto alla necessità di prevenzione. Oggi stiamo affrontando una situazione difficile che riguarda l’aumento di patologie legate a disturbi comportamentali e ad un peggioramento delle condizioni di salute preesistenti, in bambini e adolescenti. Ringrazio perciò l’associazione Brucaliffo per il lavoro quotidiano che fa nel portare un po’ di normalità ai nostri pazienti e la Fondazione Carispaq per la sensibilità che dimostra nel sostenere queste iniziative”

“E’ una grande gioia contribuire a realizzare progetti come questo – ha aggiunto il Presidente della Fondazione Carispaq Domenico Taglieri – che dedicano attenzione e portano allegria e felicità ai più piccolini in un momento difficile della loro vita. Con questa iniziativa la Fondazione Carispaq conferma la sua attenzione per i più fragili e l’impegno a favore dei settori della salute pubblica e delle crescita e formazione giovanile. Con i tablet donati i piccoli pazienti del nosocomio aquilano potranno anche dialogare con amici e familiari e seguire le lezioni a distanza”.


Print Friendly and PDF

TAGS