Domenica 6 giugno giornata “Un Parco per tutti” giornata dedicata all’inclusione

L'ente acquista cinque joelette speciali carrozzine per la montagna

di Redazione | 03 Giugno 2021 @ 13:54 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Si terrà domenica 6 giugno, in occasione della ricorrenza dei primi ventisei anni del Parco, l’iniziativa “Un Parco per tutti” promossa dall’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga in collaborazione con le Associazioni di settore. Una giornata dedicata all’inclusione ed alla condivisione nella “Valle del Vasto” di Assergi dai ruderi della Masseria Cappelli.

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, grazie agli interventi realizzati per favorire l’accessibilità e la fruibilità alle persone con disabilità e a ridotta mobilità ha conseguito l’importante riconoscimento come miglior “Parco Inclusivo 2021”; premio promosso dalla Fondazione Univerde in collaborazione con FIABA Onlus e Federparchi.

Si tratta di un giusto plauso ad una politica di indirizzo che avviene nel tempo concretamente realizzata dall’acquisto di cinque “joelette”, speciali carrozzine da fuoristrada a trazione umana, che consentono, anche a disabili non deambulanti, di partecipare ad escursioni in natura, previo accompagnamento di guide.

Durante la mattinata saranno a disposizione le joelette del Parco con gli operatori gestori, alcune hand bike dell’Associazione No Limits Bike, le e-bike da montagna e gli Accompagnatori. L’evento sarà l’occasione per permettere agli intervenuti di sperimentare insieme le diverse opportunità di fruizione della natura protetta, dando modo alle persone svantaggiate di approcciare alle bellezze del Parco, tutti insieme e nessuno escluso. Si svolgeranno brevi giri immersi nel verde come dimostrazione delle possibilità di inclusione e fruizione.

“Avere un Parco aperto ed inclusivo è per noi fonte di gratificazione – afferma il Presidente del Parco Avv. Tommaso Navarra – essendo consapevoli che soltanto tutti insieme e nessuno escluso, si potrà realmente trasmettere i valori essenziali connessi con la straordinaria ricchezza del Creato che abbiamo avuto la fortuna e l’onore di poter tutelare”.


Print Friendly and PDF

TAGS