Digital skills, solo 3 ragazzi su 10 hanno competenze digitali elevate

di Cristina D'Armi | 20 Gennaio 2021 @ 06:10 | TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
Digital skills
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il primo semestre dell’anno scolastico, caratterizzato dalle misure anticovid e quindi, smart working e didattica a distanza, ha evidenziato le scarse competenze digitali (Digital skills) dei giovani. Secondo i dati Istat, il 12,3% dei ragazzi tra 6 e 17 anni (circa 85mila) non ha un computer o un tablet  a casa e il 57,5 lo deve condividere con la famiglia. Una prima conseguenza  è che solo 3 ragazzi su 10 hanno competenze digitali elevate. Ciò evidenzia le differenze di accesso  alle relative tecnologie e quindi all’istruzione tra famiglia di diversa estrazione sociale. Inoltre, secondo una ricerca di Eurostat, l’Italia è quartultima in Europa nella classifica delle digital skills tra i giovani.

La scuola non può stare a guardare, e, secondo alcuni, l’unica soluzione sarebbe investire nella formazione continua degli insegnanti. Al potenziamento della didattica e del diritto allo studio sono destinati circa 10 miliardi di euro previsti nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Ma quali sono le competenze che ogni ragazzo dovrebbe possedere nel 2021?

Le digital soft/hard skills spaziano dalla capacità di usare un computer, allo sviluppo di un software. L’Unione Europea ha cercato di darne una definizione standard descrivendole come “abilità di base nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione: l’uso del computer per reperire, valutare, conservare, produrre, presentare e scambiare informazioni nonché per comunicare e partecipare a reti collaborative tramite Internet”. L’applicazione delle competenze digitali, non può essere circoscritta alla scuola, ma deve diventare una pratica sempre più diffusa.  In un epoca come la nostra in cui i dati sono sempre più spesso in circolazione sul web, alla base delle competenze digitali devono esserci  privacy, protezione dei dati personali online, accesso ai dati, la partecipazione online e identità digitale.  

Sono otto  le skilss necessarie

  • Digital identity: saper gestire la propria reputazione e la propria presenza on line
  • Digital use: utilizzare dispositivi e sistemi differenti
  • Digital safety: riconoscere ed evitare i rischi connessi all’uso del digitale
  • Digital security: riconoscere i pericoli di hacking, truffe o malware
  • Digital emotional intelligence: approcciarsi con consapevolezza all’altro anche dietro ad uno schermo
  • La comunicazione digitale: comunicare, collaborare e farsi capire attraverso l’uso di tecnologia e media
  • L’alfabetizzazione digitale: capacità di trovare informazioni on line, valutarne la credibilità, creare propri contenuti e condividerli nel modo migliore.
  • I diritti digitali: libertà di parola e di pensiero, ma anche del diritto alla privacy, alla proprietà intellettuale e dell’ancora discusso diritto all’oblio

Nel prossimo futuro, 9 lavori su 10 richiederanno queste competenze digitali. E’ compito delle scuole, ma anche dei genitori, insegnare ai giovani ad utilizzare nel modo corretto le nuove tecnologie.

 


Print Friendly and PDF

TAGS