Di Giovambattista: “Un plauso ai carabinieri del Ros che hanno bloccato i nuovi neonazisti”

di Redazione | 07 Giugno 2021 @ 13:17 | POLITICA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Desidero ringraziare, a nome della comunità del PD L’ Aquila, i carabinieri del ROS del comando provinciale dell’ Aquila che, in collaborazione con la magistratura ed i colleghi di altre città italiane, hanno messo in luce e fermato l’operato di un’associazione neonazista denominata “Ordine Ario Romano” finalizzato alla propaganda ed all’istigazione per motivi di discriminazione etnica e religiosa”.

Lo afferma la segretaria dell’ Unione comunale dell’Aquila Emanuela Di Giovambattista che aggiunge: ” Dalle notizie di stampa apprendiamo che questo gruppo fosse molto attivo sui social network dove pubblicava contenuti razzisti, discriminatori, antisemiti e negazionisti, istigava a compiere azioni violente contro extracomunitari ed ebrei e stava pianificando, in collaborazione con altri gruppi simili, un attentato contro una sede Nato”.

Per Emanuela Di Giovambattista: “Questa vicenda ci deve far riflettere su cosa sta succedendo nel nostro Paese ed anche nella nostra città. Dobbiamo tenere alta l’attenzione e non sottovalutare il rischio dei “neofascismi” che grazie alla rete ed allo scoppio della pandemia provano ad intercettare il disagio e l’inquietudine delle persone in difficoltà. Ed in questo lavorio, cosa ancora più grave, ricevono le “pacche sulle spalle” da alcune forze politiche”.

Emanuela Di Giovambattista conclude: “Oggi, giorno in cui ricorre il 77mo anniversario dell’eccidio nazifascista di Filetto, Il nostro impegno politico e culturale contro ogni forma di violenza e discriminazione, deve essere ancora più costante, quotidiano, netto, capillare. L’indifferenza e la sottovalutazione rappresentano l’anticamera del loro definitivo sdoganamento.”


Print Friendly and PDF

TAGS