Di Berardino e Colizza: “Il dialogo è auspicabile, ma la Asl non l’ha mai voluto”

di Redazione | 24 Settembre 2022 @ 18:37 | SALUTE E ALIMENTAZIONE
Domenico Di Berardino
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  L’Amministrazione comunale di Avezzano prende atto dell’inedita volontà di dialogo espressa dalla dirigenza Asl1 che fino ad ora ha dimostrato l’esatto opposto. “I vertici della Asl1 – dichiarano il vicesindaco di Avezzano Domenico Di Berardino e l’assessore alla Sanità Maria Teresa Colizza – sono sempre stati sordi e, purtroppo, inattivi di fronte alle tante sollecitazioni che in questi mesi abbiamo manifestato. Come Amministrazione comunale abbiamo sempre riportato le carenze e le disfunzioni che ci sono state segnalate dai cittadini-utenti della sanità pubblica e ai quali abbiamo il dovere e l’obbligo di dare risposte. Da parte della Asl1, invece – proseguono di Berardino e Colizza -, abbiamo sempre riscontrato una totale chiusura, al punto che non sono state risolte nemmeno situazioni che avrebbero comportato investimenti e spese irrisorie. Un dato per tutti. Il macchinario per effettuare lo screening uditivo, del quale parliamo dall’inverno scorso, ha un costo che non supera poche migliaia di euro, eppure solo ora al Asl1 dice che sta provvedendo, dopo aver costretto avezzanesi e marsicani a spostarsi verso L’Aquila e Sulmona per ben due anni. Eppure le procedure di acquisto per apparecchiature con importi così bassi, sono, di norma, snelle e rapide. Così come sono cadute nel vuoto le promesse di risoluzione dei problemi dei pazienti, in attesa di ricovero nel Pronto Soccorso, utilizzando i nuovi spazi messi a disposizione dalla Protezione Civile, peraltro dotati anche di moderne apparecchiature. Per quanto riguarda “chi ha operato in altro ruolo”, la migliore risposta alla Asl1 viene dai fatti. È bene sottolineare che sono state risolte molte criticità, ovviamente nei limiti consentiti dalle risorse economiche messe a disposizione dal governo regionale. Solo per citare alcuni esempi si elencano di seguito:

 Ristrutturazione e messa a norma del reparto di Chirurgia Generale e di
Malattie infettive;
 Lavori al Pronto Soccorso e di viabilità;
 Appaltati i lavori per il reparto di Cardiologia Utic.
Nuove apparecchiature acquistate:
 Nuovo angiografo digitale;
 Nuova risonanza magnetica (1,5 tesla);
 Nuova Tac per la Radiologia 128 strati;
 Tac 16 strati per il Pronto soccorso e lavori di adeguamento dei locali;
 Apparecchio radiologico digitale per il Pronto Soccorso;
 Affidamento progetto nuovo ospedale;
 Programmati lavori di potenziamento della terapia intensiva.
E tanto altro ancora.
Per quanto concerne i lavori effettuati nei bagni dell’ospedale, cui fa riferimento la nota della Asl1, l’intervento di cui ci si fa così tanto vanto, è stato comunque appaltato dalla precedente amministrazione. Vogliamo infine sottolineare, affinché i cittadini di Avezzano capiscano bene come stanno le cose, che questa Amministrazione – concludono Di Berardino e Colizza – accoglie con favore l’auspicio di un rinnovato dialogo fra Comune e Asl1, ma non senza sottolineare che, in questo lungo periodo, alle continue e pressanti sollecitazioni arrivate dal Comune, la dirigenza della Asl1 non ha mai dato seguito, opponendo un ostinato e ingiustificato silenzio. Non saremo certo noi a rifiutare un confronto che, se costruttivo e senza pregiudizi, riteniamo possa portare solo a benefici per la città e la Marsica tutta, che è poi ciò che più ci sta a cuore”


Print Friendly and PDF

TAGS