Decreto lavoro 48/2023, la Scuola Edile pronta per la formazione obbligatoria

La Scuola Edile della Provincia dell’Aquila è pronta ad accogliere tutti coloro che riceveranno il "supporto per la formazione e il lavoro"

di Redazione | 04 Agosto 2023 @ 10:15 | LAVORO
progetto
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Alla luce delle recenti modifiche in senso restrittivo della legge sul Reddito di cittadinanza, la Scuola Edile della Provincia dell’Aquila è pronta ad accogliere tutti coloro che riceveranno il ‘supporto per la formazione e il lavoro’, in sostituzione della prestazione precedentemente percepita.

Come noto, il recente Decreto lavoro 48/2023 ha istituito nuovi strumenti che sostituiranno il reddito di cittadinanza, ovvero il ‘supporto per la formazione e il lavoro’ e ‘l’assegno di inclusione’.

A decorrere dal 1° settembre 2023, pertanto, i soggetti occupabili (dai 18 ai 59 anni) dovranno essere inseriti, per un periodo di sei mesi, in un corso di formazione e/o di riqualificazione professionale.

In caso di mancata frequenza al programma assegnato il nucleo del beneficiario del reddito di cittadinanza decadrà dal diritto alla prestazione.

Le regioni saranno tenute a trasmettere all’Anpal gli elenchi dei soggetti che non rispettano l’obbligo di frequenza.

“I nostri uffici – ha dichiarato il presidente Sergio Palombizio – sono a disposizione per ogni chiarimento in merito alla formazione e ai corsi che verranno erogati.

Invitiamo, pertanto, tutti gli interessati a mettersi in contatto con il numero 0862.461542 oppure a richiedere informazioni via email, all’indirizzo info@esecptaquila.it”.

 


Print Friendly and PDF

TAGS