De Santis: “Servizio di assistenza scolastica per i diversamente abili affidato contro ogni norma”

di Redazione | 02 Dicembre 2021 @ 15:26 | POLITICA
De Santis parcheggio interrato
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Lelio De Santis, capogruppo Cambiare insieme L’Aquila, ha presentato un’interrogazione urgente sull’affidamento del servizio di assistenza scolastica per i diversamente abili affidato contro ogni norma.

La Commissione di garanzia e controllo odierna ha consentito di fare emergere e di confermare con nettezza i tanti dubbi da me espressi in precedenza sulla procedura di gara per l’affidamento del servizio di assistenza scolastica a circa 100 studenti fragili per un importo di 1.854.000 per due anni.

Dopo 5 anni dall’ indizione della gara con Determina dirigenziale n.505 del 5 ottobre 2016, nonostante una sentenza del Consiglio di stato, n.04753 del 22/7/21, l’amministrazione comunale, con Determina n.4429 del 8/1/21 ha revocato la procedura di gara e rescisso il contratto con il Raggruppamento di società RTI aggiudicatario, ma in modo paradossale ha affidato il servizio non alla seconda in graduatoria , la società cooperativa Onlus Verdeaqua Nuovi orizzonti, ma alla stessa società RTI, composta da Pars, società cooperativa Onlus di Bari, e da Medihospes società cooperativa Onlus delle Marche.

L’ affidamento diretto è stato deciso prima fino al 28/10/21 e poi fino al 31 dicembre 2021, nelle more dell’espletamento della nuova gara.

C’è da scommettere che il Settore comunale preposto non sarà in grado di espletare la nuova gara per l’affidamento del servizio e la Società RTI, a cui è stato rescisso il contratto, dopo la sentenza del Consiglio di stato, continuerà ad assicurare il servizio di assistenza scolastica senza aver mai vinto una gara pubblica!

La giustificazione addotta dal Dirigente, che è il Segretario generale, Lucio Luzzetti, per cui si è tenuto conto dell’ offerta economica più vantaggiosa, fa nascere più di una perplessità, avendo lui stesso riconosciuto alla RTI l’ adeguamento del contratto con un più 3.89%, in relazione ai costi della manodopera, che a mio avviso potrebbe inficiare l’ esito della stessa gara!

Insomma, un bel pasticcio amministrativo, che l’ anno scorso non ha garantito un inizio dell’anno scolastico con un servizio adeguato per gli studenti e che ha portato il Comune a sbattere ed a farsi condannare dal Consiglio di stato.

In questa incertezza delle procedure ed in attesa di una gara con un capitolato aggiornato, l’Amministrazione comunale continua ad erogare servizi importanti, come quello per l’assistenza scolastica per i diversamente abili, attraverso l’ affidamento diretto a Società scelte con il solo un criterio della discrezionalità!

In questo quadro problematico, è apparsa incomprensibile l’assenza in Commissione dell’Assessore al ramo, Francesco Bignotti, quasi che la gestione di questo servizio cosi delicato non lo interessasse e che la Giunta comunale in questi anni non abbia avuto tempo per informarsi o per assumere un chiaro atto di indirizzo verso l’ufficio ed il Dirigente.

Presenterò una specifica interrogazione per fare cessare questo abnorme ricorso continuo alla pratica delle proroghe degli affidamenti nel settore del sociale e non solo!


Print Friendly and PDF

TAGS