De Angelis, Fo e Piersanti sono i finalisti della sezione A Premio Letteriario L’Aquila Bper Banca

Sabato la cerimonia di premiazione alle 11 all'auditorium del Parco

di Redazione | 18 Novembre 2021 @ 15:41 | CULTURA
Yanez
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – I tre libri finalisti della sezione A (poesia edita) della XX Edizione Premio Letteriario Internazionale L’Aquila Bper Banca intitolato a Laudomia Bonanni sono:

MILO DE ANGELIS Linea intera, Linea spezzata” Lo Specchio Mondadori Editore

ALESSANDRO FOFilo Spinato” Giulio Einaudi Editore

UMBERTO PIERSANTI Campi d’ostinato amore” La nave di Teseo Editore

Gli autori saranno presenti alla Cerimonia di Premiazione in programma sabato 20 novembre ore 11 Auditorium del Parco del Castello dell’Aquila.

Milo De Angelis è un poeta, scrittore, critico letterario e traduttore italiano. È nato nel 1951 a Milano, dove insegna in un carcere di massima sicurezza. Ha pubblicato Somiglianze (1976); Millimetri (1983); Terra del viso (1985); Distante un padre (1989); Biografia sommaria (1999); Tema dell’addio (2005), Quell’andarsene nel buio dei cortili (2010). Ha tradotto dal francese e dalle lingue classiche: Racine, Baudelaire, Blanchot, Eschilo, Lucrezio, Antologia Palatina. Nel 2008 è uscito Colloqui sulla poesia, dove appaiono le sue principali interviste. Nello stesso anno viene pubblicato un volume che raccoglie tutta la sua opera in versi “Poesie”. Il suo stile poetico si distingue per un respiro breve e frammentario, pieno di sospensioni, interruzioni, citazioni, discorsi diretti e soluzioni vicine all’aforisma.

Alessandro Fo è un poeta, latinista e traduttore italiano, studioso di letteratura latina, disciplina di cui è titolare di cattedra all’Università degli Studi di Siena. Si è occupato di alcune opere di poeti latini e ha condotto studi di letteratura italiana contemporanea, dedicandosi a Vittorio Sereni, Dino Campana, Antonio Pizzuto. Ha curato la riproposizione di varie opere poetiche e saggistiche di Angelo Maria Ripellino. È anche poeta, autore teatrale e saggista. Nel 1995 ha vinto il Premio Dessì e il Premio Nazionale Letterario Pisa, nel 2004 il Premio Achille Marazza. Nel 2013 ha vinto la miglior traduzione in italiano di un’opera di narrativa straniera, con la sua versione dell’Eneide di Publio Virgilio Marone. Nel 2014 ha vinto il Premio Viareggio per la poesia. Nel 2021 il Praemium Classicum Clavarense.

Umberto Piersanti è un poeta e docente di Sociologia della Letteratura all’Università di Urbino. Debutta nel mondo della letteratura con La breve stagione nel 1967 all’età di ventisei anni. Ha vinto nel 1994 il Premio Nazionale Letterario Pisa nella sezione poesia, il premio Camaiore, il premio Penne, il premio Caput Gauri, il premio Insula Romana e inoltre il Mastronardi, il Piccoli, il Frascati e nel 2016 il Ponte di legno poesia. Dirige la rivista di letteratura contemporanea e creatività Pelagos. Nel 2005 è stato candidato al Premio Nobel per la letteratura. Con il libro Cupo tempo gentile vince Premio Frontino Montefeltro (2015). Ha vinto Premio Poesia Giuseppe Tirinnanzi (2016), Premio Onor d’Agobbio, Premio della Giuria Ponte di Legno Poesia (2016), vincitore del premio Bronzo dorato all’Arte Poetica – Animavì – Cinema d’animazione e arte poetica (2016), vincitore del Premio Ceppo (2017).

La scelta dei tre finalisti è stata così commentata:

Giuseppe Marco Litta, Responsabile Direzione Regionale Abruzzo e Molise Bper Banca: “Il Premio Letterario Internazionale L’Aquila BPER Banca intitolato a Laudomia Bonanni ha acquisito un elevato livello in termini qualitativi, in linea con la qualità degli autori partecipanti, espressione della poesia italiana contemporanea; rilevante inoltre l’impegno degli organizzatori che anno dopo anno, nonostante le difficoltà intervenute,  hanno contribuito a promuoverlo. BPER Banca consolida, attraverso il sostegno al Premio quale sponsor, la sua vocazione di Banca vicina alla cultura in tutte le sue declinazioni”.

Stefania Pezzopane, presidente della Giuria del Premio: “Il lavoro della Giuria nella scelta dei tre finalisti non è stato facile per l’alta qualità delle opere arrivate. I finalisti sono nomi di assoluto rilievo del panorama culturale nazionale ed è un onore averli come ospiti nell’edizione del Premio di quest’anno. Una presenza che accresce la qualità dell’offerta ai cittadini e agli studenti e conferma la considerazione che di questo Premio hanno le più grandi case editrici italiane e gli autori”.

Umberto Piersanti

Umberto Piersanti

Milo de Angelis

Milo de Angelis

Alessandro Fo

Alessandro Fo

 


Print Friendly and PDF

TAGS