De Amicis:”Niente e nessuno dovrebbe fermare la musica”

Con le giuste precauzioni il settore dello spettacolo può ripartire in sicurezza

di Redazione | 07 Marzo 2021 @ 14:14 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA -“Il Festival 2021 ,quello della Pandemia, è terminato . Non mi soffermo sulle infinite difficoltà cui siamo andati incontro ,ci vorrebbe una pagina intera solo per raccontarne una parte;Il fatto importante e straordinario è averlo fatto ,riuscendo ad andare in onda!!!…È la reale dimostrazione che con le giuste precauzioni il settore dello spettacolo può ripartire in sicurezza ” – lo scrive dalla sua pagina facebook Leonardo De Amicis musicista aquilano, direttore artistico del Comitato Perdonanza e direttore dell’orchestra del Festival della canzone italiana.
“Mi riferisco alla musica al teatro al cinema ed a tutte le attività collaterali che coinvolgono maestranze tecnici luci audio backliner società di service audio e luci autori sceneggiatori compositori musicisti registi assistenti sartoria trucco, in questo momento sono tutti fermi stremati a terra .Ecco a loro con il massimo rispetto dedico il nostro lavoro come auspicio per una sana ed imminente ripartenza. Niente e nessuno dovrebbe fermare l’arte la musica, la cultura delle arti tutte, da sempre, accanto alle grandi civiltà evolute.
Ringrazio indistintamente tutti i miei musicisti della sezione ritmica e fiati che assieme alla sezione cori e alla compagine sinfonica di Sanremo hanno dato tutto per questa difficile prova .
Grazie a Maria Cristina De Amicis maestro sostituto e da sempre pilastro insostituibile dei miei lavori.
Ringrazio Mario Corvini maestro sostituto ,Mario Dennetta ed il suo gruppo di lavoro
Grazie alla squadra audio Rai che ci ha supportato come sempre .
Un grazie alla produzione tutta .Infine grazie ad Amedeus straordinario professionista che ancora una volta si è fidato di me ed a Fiorello che con il suo talento geniale ci ha fatto stare bene e sorridere ogni giorno 

Print Friendly and PDF

TAGS