Dall’Abruzzo alla Puglia con un chilo e mezzo di mairijuana: arrestato 23enne pescarese

di Redazione | 15 Dicembre 2020, @11:12 | CRONACA
Print Friendly and PDF

PESCARA – Durante i controlli anticovid, un giovane pescarese è stato fermato al casello autostradale di Poggio Imperiale ed è stato trovato in possesso di un chilo e mezzo di marijuana nascosta all’interno di una valigia presente nell’auto. Si tratta di un giovane 23enne pescarese già noto alle autorità per i suoi numerosi precedenti penali, tra cui detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Poichè l’operazione è stata compiuta l’8 dicembre, l’Abruzzo era in zona rossa, il giovane è stato sanzionato per inosservanza delle norme anti-covid, in quanto senza una valida giustificazione si è spostato dall’Abruzzo alla Puglia. Il gip del tribunale di Foggia ha convalidato l’arresto in carcere. 


Print Friendly and PDF

TAGS