D’Alessandro: “Buona notizia su Sulmona, ma in sostanza è scippo”

di Redazione | 30 Luglio 2021 @ 15:10 | POLITICA
D'alessandro
Print Friendly and PDF

SULMONA – Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa indetta dal deputato Camillo D’Alessandro, insieme ai consiglieri regionali Scoccia e Mariani e all’avv. Maurizio Di Nicola, già presidente della Commissione Bilancio nella precedente legislatura.

La denuncia degli esponenti politici del centrosinistra nasce dall’iniziativa parlamentare del deputato D’Alessandro che proprio ieri ha ricevuto risposta scritta alla sua interrogazione da parte della Ministra per il Sud Mara Carfagna. D’Alessandro chiedeva conto delle risorse de-finanziate dalla Regione Abruzzo, 22 progetti, per emergenza Covid, da rifinanziare con la restituzione delle somme da parte del Governo.

La Ministra Carfagna nella sua risposta ha evidenziato che “il Governo ha messo a disposizione 123 milioni di euro, rispetto ai quali tuttavia la Regione ha proposto il rifinanziamento solo per tre interventi, per il resto la Regione ha proposto 218 nuovi progetti”.

Saltano i fondi per il porto di Ortona, per l’Abbazia a Sulmona, per l’impianto irriguo del Fucino, per il bacino sciistico di Roccaraso e Passalanciano-Majelletta, per la Pista nella Valle dell’Aterno, per l’ex Manicomio di Teramo, per l’ex psichiatrico di L’Aquila, per altri interventi strategici.

Alle stazioni appaltanti erano rimasti esclusivamente il 7% dei fondi per la progettazione e solo quelle sono rimaste .

Questa la risposta inviata alla Ministra Carfagna da Camillo D’Alessandro, Scoccia, Mariani e Maurizio Di Nicola:

“Ci troviamo di fronte ad uno scippo gravissimo con il taglio di investimenti strategici, rimasti senza risorse , mentre si presenta un oscuro piano di 218 nuovi interventi che nessuno conosce, ma soprattutto nessuno oggi può sapere se e quando le opere definaziate saranno nuovamente finanziate.
La Ministra Mara Carfagna ed il Governo hanno mantenuto gli impegni, Marsilio no. A nulla può valere la scusa che i progetti, forse , non siano ancora pronti , sono due anni che governano e non riescono nemmeno a mettere le carte a posto? La risposta della Ministra è chiara. La verità è che le opere sono state definitivamente ritardate e forse affossate. Ora sarà battaglia ad ogni livello.”

“Non provi Marsilio a confondere le carte , per una volta dica agli abruzzesi la verità”. Ha concluso il deputato abruzzese Camillo D’Alessandro: “I consiglieri regionali hanno annunciato la richiesta di un consiglio regionale straordinario”.


Print Friendly and PDF

TAGS