Dal Gran Sasso ai Trabocchi, gli itinerari per viaggio in camper in Abruzzo

di Cristina D'Armi | 07 Dicembre 2020 @ 07:00 | LIFESTYLE
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Non in tutte le regioni d’Italia è possibile spostarsi dalla montagna al mare in meno di un’ora di macchina. Dal Gran Sasso ai trabocchi, l’Abruzzo offre innumerevoli attrazioni non solo naturali ma anche architettoniche.

In attesa delle prossime disposizioni che ci permetteranno nuovamente di spostarci di comune in comune, ecco alcuni itinerari per un viaggi in camper alla riscoperta delle meraviglie abruzzesi.

Partendo dal Capoluogo, non si possono non visitare i monumenti storici quali: la Basilica di San Bernardino, la Basilica di Santa Maria di Collemaggio, la fontana delle 99 Cannelle e l’area archeologica di Amiternum nella periferia ovest della città. 

Per chi preferisce la tranquillità e l’aria di montagna, deve inserire tra le tappe il lago di Campotosto, il più grande lago artificiale d’Abruzzo situato interamente in provincia dell’Aquila, tra i comuni di Campotosto, Capitignano e L’Aquila, tra il versante settentrionale del Gran Sasso d’Italia, quello occidentale dei Monti della Laga ad est ed i Monti dell’Alto Aterno ad ovest.  Tra i borghi montani più pittoreschi sono assolutamente da visitare Santo Stefano di Sessanio, Rocca Calascio, Roccascalegna, Caramanico Terme, Pacentro, Sulmona, Avezzano, Tagliacozzo, Aielli, ma anche Anversa degli Abruzzi e Scanno con il lago a forma di cuore.  

Spostandoci sulla costa, la zona più caratteristica è senza dubbio quella del litorale dei trabocchi dove il trabocco più antico è quello di punta Turchino. Da visitare ci sono  anche il castello di Ortona, l’ abbazia trecentesca di San Giovanni Venere, Rocca San Giovanni, e la Torre del Cerrano a Pineto, sul versante nord della costa abruzzese. 


Print Friendly and PDF

TAGS