Da oggi possibile presentare domande voucher alta formazione

di Redazione | 11 Agosto 2022 @ 10:07 | UTILI
voucher
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  L’assessore regionale all’Istruzione e all’Università, Pietro Quaresimale, conferma che è possibile presentare la richiesta di voucher per alta formazione. 

Dopo quattro anni torna il voucher di Alta formazione che permette un rimborso delle spese fino a 3 mila euro per gli studenti che frequentano l’Università, i master e i diplomi post laurea” Così continua Quaresimale “Una misura di grande importanza molto attesa dalle famiglie e dagli studenti – dice l’assessore Quaresimale -. Per una precisa scelta indicata dall’assessorato, all’avviso sono state apportate importanti modifiche rispetto alle edizioni degli anni precedenti. È stato alzato a 60 mila euro il limite di reddito entro il quale sarà possibile presentare la domanda, nelle precedenti edizioni era di 25 mila, mentre sono state inserite due premialità una relativa alla frequentazione di facoltà, master e diplomi che si svolgono in Abruzzo e l’altra relativa all’età del richiedente se inferiore a 27 anni per i corsi universitari e 35 per i master”. Il voucher di Alta formazione ha una dotazione finanziaria di circa 950 mila euro ed è finanziato nell’ambito della programmazione FSE. L’anno di riferimento è l’anno accademico 2021/2022 e anche in questa edizione sarà necessario ai richiedenti dimostrare, per quanto riguarda i corsi universitari, il superamento degli esami o il conseguimento del diploma di laurea oppure, per quanto riguarda i master e i corsi di perfezionamento post lauream, il superamento degli esami finali. La procedura pubblica legata all’esame delle domande e alle richieste di informazioni sarà gestita dagli uffici regionali supportati dalla FIRA Abruzzo. “Sappiamo quanto sia attesa questa misura – aggiunge l’assessore – anche perché essa rappresenta un aiuto concreto e diretto alle famiglie che sostengono costi elevanti per garantire studi universitari ai propri figli. Da qui la scelta di ampliare quanto più possibile la platea dei potenziali beneficiari “. 


Print Friendly and PDF

TAGS