Cultura: presentata la XVI edizione del “John Fante Festival” di Torricella Peligna

di Redazione | 09 Agosto 2021 @ 14:11 | EVENTI
fondi ue
Print Friendly and PDF

PESCARA – La XVI edizione del John Fante Festival, in programma a Torricella Peligna, da giovedì 19 a domenica 22, è stata presentata, questa mattina, a Pescara, nella sede della Regione, alla presenza dell’assessore alla Cultura, Daniele D’Amario, dalla direttrice del festival, Giovanna Di Lello, e dal sindaco di Torricella Peligna, Carmine Ficca. Tra gli eventi di maggior richiamo, il premio John Fante alla carriera che sarà consegnato al giornalista e scrittore Fabrizio Gatti alle ore 18.30 di sabato 21, nella pineta comunale. Lo scrittore, nell’occasione, sarà intervistato dalla giornalista del Tg1 Maria Soave ma ci sarà anche un intervento in video della presidente del premio, la scrittrice Melania Mazzucco. Nella stessa serata di sabato 21, alle 21.30, in piazza Unità d’Italia, il voto della giuria dei letterati, composta dalla presidente Maria Ida Gaeta, da Claudia Durastanti, Masolino D’Amico e Nadia Terranova, oltre a quello della giuria universitaria e popolare, decreterà il vincitore del premio John Fante opera prima.

I finalisti sono Alice Urciolo con “Adorazione”, Marcello Domini con “Di guerra e di noi” e Barbara Frandino con “E’ quello che ti meriti”. Sono previste anche delle letture di alcune opere di Fante a cura dell’attore Tonino De Laurentiis con le musiche di Marco Pellegrini.

“E’ ammirevole come una piccola realtà come Torricella Peligna – ha commentato l’assessore D’Amario – da ben sedici anni abbia l’onore e l’onere di organizzare una manifestazione culturale di tale livello. Un evento che ogni anno richiama personaggi illustri del mondo della cultura e del giornalismo nel ricordo del grande John Fante. Uno scrittore, americano di nascita ma di chiare origini torricellesi, per lungo tempo dimenticato, che, invece, anche grazie a questo premio, è stato riscoperto su scala internazionale. Il premio Fante – ha proseguito D’Amario – è la dimostrazione che se gli eventi proposti sono di qualità, anche piccoli centri come Torricella Peligna possono avere maggiore visibilità e attrarre turismo attraverso la promozione della cultura. Poi, la caratteristica di questa manifestazione è quella di coinvolgere il territorio e questo rappresenta sicuramente un valore aggiunto. La Regione c’è – ha concluso – e ci sarà anche in futuro per sostenere iniziative di tale spessore”.


Print Friendly and PDF

TAGS