Cretarola: “Riprovano ad affossare la stabilizzazioni degli addetti al Contact Center Inps”

Il sindacalista: "La responsabilità di Pd e M5s che hanno presentato emendamenti alla Legge di Bilancio"

di Redazione | 30 Novembre 2021 @ 16:00 | ATTUALITA'
Cretarola
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Venanzio Cretarola dell’Ugl Telecomunicazioni  ha inviato una lettera aperta alle istituzioni, ai parlamentari abruzzesi e atutte le forze politiche sul fatto che “riprovano ad affossare la stabilizzazione occupazionale dei 3.300 persone impegnate in Italia del Contact center Inps, di cui 560 a L’Aquila”.

Speriamo ora si comprenda perché da mesi continuiamo – da soli – a lottare contro ogni modifica alla Legge sulla Internalizzazione e sulla Clausola sociale.

Sono stati presentati ieri due Emendamenti alla Legge di Bilancio da alcuni Senatori PD e 5 Stelle che ripropongono esattamente lo stesso Emendamento di luglio scorso, poi accantonato, ma addirittura peggiorandolo.

Nonostante 3 scioperi generali nazionali e le assicurazioni di impegno ricevute da tutte le Forze politiche e dalle Istituzioni, Parlamento compreso, si vuole ancora neutralizzare la Legge che c’è già e garantisce la Clausola sociale e la tutela dell’occupazione dei 500 dell’Aquila e dei 3.300 in tutta Italia.

Il nuovo Emendamento, se approvato, cancellerebbe l’obbligo di “stabilizzazione occupazionale degli attuali addetti” prevedendo una procedura concorsuale pubblica (oggi illegittima) allargata da subito agli operatori di altri call center.

Chiediamo alle Istituzioni, ai Parlamentari abruzzesi e a tutte le Forze politiche un incontro urgentissimo per avere assicurazione sugli impegni presi negli ultimi mesi e per concordare le iniziative necessarie per sventare questo ennesimo attacco ingiustificato al Lavoro di migliaia di lavoratori che lo meritano dopo anni di esperienza in un delicatissimo servizio pubblico e ne hanno “diritto” per legge.

Noi avvieremo iniziative di lotta ad ogni livello chiedendo la massima partecipazione di tutti gli operatori del Contact Center Inps.

Cretarola ricorda la nota di approfondimento dei contenuti dell’Emendamento del 29 novembre 2021

Mentre a luglio si scriveva:

“ … la società INPS SERVIZI può assumere in via prioritaria, nel rispetto dei principi di trasparenza, pubblicità e imparzialità, i dipendenti dell’appaltatore addetti, in via prevalente, al 1 giugno 2021 all’esecuzione del servizio oggetto del contratto in essere”,

oggi si scrive:

“la società può provvedere alla selezione del proprio personale valorizzando, in via prioritaria, le esperienze maturate nell’ambito dell’erogazione del servizio di CCM dagli addetti in via prevalente alla esecuzione della commessa, in servizio al 1 giugno 2021”.

Cioè: a luglio si scriveva che la società “può (non “deve”) assumere in via prioritaria” gli addetti precedenti, oggi si scrive che la società “può (non “deve”) provvedere alla selezione del proprio personale valorizzando, in via prioritaria, le esperienze maturate alla esecuzione della commessa in servizio al 1 giugno 2021”.

CONTINUA QUINDI IL TENTATIVO DI SMANTELLARE IL PRINCIPIO CARDINE DELLA LEGGE SULLA INTERNALIZZAZIONE IGNORANDO LA SUA FINALITA’ PRIORITARIA INDICATA NEL COMMA 1 dell’ART. 5bis: ” Promuovere la stabilità occupazionale del personale ad essi adibito”.

MENTRE CIOE’ A LUGLIO SI PREVEDEVA (sempre con il “può” e non con il “deve”) DI ASSUMERE PRIORITARIAMENTE GLI ADDETTI PRECEDENTI, OGGI NON SI PREVEDE PIU’ PRIORITARIAMENTE LA LORO ASSUNZIONE MA SI PREVEDE “PRIORITARIAMENTE” DI “PROVVEDERE ALLA SELEZIONE … VALORIZZANDO LE ESPERIENZE MATURATE NELLA COMMESSA”.

Hanno praticamente “spostato” al Comma 1 dell’articolo 5 bis ciò che era previsto, solo in via residuale e successiva, nel Comma 4.

CIOE’ HANNO ELIMINATO OGNI RESIDUA POSSIBILITA’ DI PROCEDERE – COME RECITA IL 5 bis – ALLA STABILIZZAZIONE DEGLI ADDETTI ATTUALI IN APPLICAZIONE DELLA CLAUSOLA SOCIALE.

CIOE’ VOGLIONO ELIMINARE DEL TUTTO LA CLAUSOLA SOCIALE NEL CAMBIO APPALTO VERSO INPS SERVIZI spa.

Occorrono altre parole?

ORA ORGANIZZIAMOCI.

SPERO TUTTI.

Poi Cretarola fa notate “il testo, identico, di due Emendamenti alla Legge di Bilancio 2022 depositato al Senato il 29 novembre. Gli Emendamenti sono in totale 6.290. I senatori presentatori Fedeli e Manca del Pd e Matrisciano, Romano, Catalfo, Guidolin e Romagnoli del Movimento 5 Stelle

“Art. 32 – Dopo l’articolo, aggiungere il seguente:

«Art. 32-bis (Ulteriori misure per l’internalizzazione del contact center multicanale dell’INPS)

1. All’articolo 5-bis del decreto-legge 3 settembre 2019, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 novembre 2019, n. 128, dopo il comma 4 sono inseriti i seguenti:

“4-bis. In sede di prima attuazione, ai fini dell’espletamento delle attività di cui al comma 1, la società può provvedere alla selezione del proprio personale valorizzando, in via prioritaria, le esperienze maturate nell’ambito dell’erogazione del servizio di CCM dagli addetti in via prevalente alla esecuzione della commessa, in servizio al 1 giugno 2021, stabilendo preventivamente, il numero, i livelli di inquadramento, il trattamento economico, la tempistica di assunzione nonché le competenze acquisite nell’esecuzione del servizio oggetto del contratto, tenuto conto delle esigenze organizzative della società medesima. Si applicano i contratti collettivi di settore di cui all’articolo 51 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81.


Print Friendly and PDF

TAGS