Covid, Roberta, caposala: lontani dai nostri cari, siamo la famiglia di chi è in isolamento

di Matilde Albani | 20 Aprile 2020, @02:04 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Nonostante l’ansia all’atto pratico, il continuo confronto tra medici e infermieri, ha garantito sempre la serenità per poter lavorare al meglio”. Lo ripete come un mantra ai nostri microfoni, Roberta Priore, caposala del reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila. Un ruolo organizzativo, il suo, determinante per le quindici persone al giorno che si avvicendano in questo reparto, oramai tutto Covid.

“Abbiamo sacrificato le nostre famiglie vivendo separatamente, ovvero in “collaterale” – dice Roberta,- per tutelarli al massimo, diventando noi stessi i familiari dei pazienti in isolamento, molti dei quali anziani che con possono avere il bacio dei loro cari, divorati dalla solitudine.”


Print Friendly and PDF

TAGS