Covid, regole per lo sci: piste chiuse nelle zone rosse e limiti in quelle arancioni

di Redazione | 21 Novembre 2020 @ 12:40 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La bozza sugli impianti sciistici, peraltro ancora in elaborazione, verrà presentata lunedì durante la Conferenza delle Regioni, per poi essere sottoposta a governo e Cts . In sostanza, piste chiuse nelle zone rosse,   funivie al 50% e  il limite agli skipass . Le aree e le stazioni sciistiche in  zone rosse rimarranno chiuse, per quelle arancioni sarà invece consentita l’apertura, restrizioni a parte. Su queste ultime, l’indicazione principale è relativa a funivie e cabinovie, dove sarà consentito il trasporto del 50% dei passeggeri. Per le seggiovie, invece,  sarà consentita la portata massima “al 100% della capienza del veicolo” con uso obbligatorio di mascherina chirurgica, “anche eventualmente utilizzata inserendola in strumenti (come fascia scalda collo) che ne facilitano l’utilizzabilità”.  Nella  bozza che  prevede numeri ristretti  anche per le presenze sulle piste si legge “è necessario limitare le presenze giornaliere mediante l’introduzione di un tetto massimo di skipass giornalieri vendibili”. 


Print Friendly and PDF

TAGS