Covid, Persio: “I vaccini sono davvero efficaci?”

I paesi e le regioni più avanti nella campagna vaccinale, hanno minor numero di casi

di Matilde Albani | 06 Novembre 2021 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “L’ampio dibattito sui vaccini, argomento che ha prodotto come al solito, disinformazione e confusione tra la popolazione – scrive sulla sua pagina facebook Riccardo Persio ricercatore aquilano – mi ha spinto a tornare con i miei report”. “L’analisi che ho fatto, mette in evidenza una relazione semplice, ma per nulla scontata –  dice – i paesi (o le regioni) che si trovano più avanti nella campagna vaccinale fanno registrare un minor numero di casi da Covid-19 e, soprattutto, un numero decisamente inferiore di infezioni gravi, critiche e letali”. Il video.

?
La figura 1 mostra chiaramente come ad un maggior numero delle dosi somministrate (asse orizzontale) corrisponde un minor numero di ricoveri in terapia intensiva (asse verticale). Questa tendenza è ben visibile dalla disposizione della nuvola di punti (Paesi), che fanno emergere una correlazione fortemente negativa delle due variabili considerate. In altre parole? Più vaccini si somministrano, meno sono le persone che finiscono in terapia intensiva. L’Italia – il puntino in rosso della figura – registra un ottimo risultato, comparato con gli altri paesi europei. Infatti, a fronte di 152mila somministrate ogni 100mila abitanti registriamo 0,6 persone in terapia intensiva (ogni 100mila residenti); al contrario in Bulgaria vediamo come i vaccini somministrati sono “solo” 42mila ogni 100mila residenti e i ricoverati in terapia intensiva sono più di 10 (ogni 100mila residenti).
?
Le figure 2 e 3 mostrano, utilizzando la stessa tecnica, il numero di casi attivi di Covid-19 (figura 2) e il numero di persone ricoverate (figura 3) in relazione al numero di dosi somministrate nella popolazione delle regioni. Anche in questo caso la relazione precedentemente individuata è ampiamente confermata, con le regioni con un minor avanzamento della campagna vaccinale (PO. Bolzano, Calabria, Friuli e Sicilia) che mostrano un numero nettamente maggiore di casi attivi nonché di ricoverati ogni 100mila residenti.m

Print Friendly and PDF

TAGS