Covid, non si fermano i campionati Abruzzo e Molise di Volley

di Francesco Simoni | 07 Gennaio 2022 @ 08:15 | SPORT
Volley
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Non si fermano i campionati Abruzzo e Molise di Volley. Nonostante l’impennata di contagi dovuti alla variante Omicron da Covid, le formazioni di pallavolo aquilane femminili, Daienergia Torrione Volley L’Aquila, Metamer Volley Pratola 78, Cus L’Aquila, Vestina Volley di San Demetrio e Il Moro Volley nonché quella maschile di Daienergia Volley Torrione Volley continueranno a giocare i loro rispettivi campionati di serie C e D di pallavolo, insieme a tutte le altre compagini che militano nelle competizioni di Prima divisione.

Il Consiglio regionale Fipav, Federazione italiana pallavolo, e la Consulta della Fipav Abruzzo, nella riunione dello scorso 4 gennaio, alla presenza del consigliere federale Chiara Di Iulio e del presidente del Comitato Molise Gennaro Niro, hanno deciso all’unanimità di proseguire con l’attività agonistica per quanto riguarda i campionati di serie regionali e territoriali: serie C, D, Prima e Seconda Divisione.

Questa decisione dà la possibilità, a chi può, di disputare regolarmente le gare che si potranno giocare.

Invece saranno rinviate quelle impossibilitate a causa del Covid.

“In questo modo l’Abruzzo si è adeguato a quello che la Fipav ha previsto per i campionati nazionali di serie B”, dicono i dirigenti del Comitato Abruzzo di Volley.

“Il Consiglio e la Consulta, con questa decisione, hanno voluto anche lanciare un segnale positivo di ripartenza dell’attività normale, sebbene in presenza di un forte aumento dei contagi da Covid che comunque mostra segnali di minor virulenza e minor impatto sui nostri atleti. Altro aspetto tenuto in considerazione è l’impossibilità di formulare previsioni certe circa l’evoluzione pandemica; è stato giudicato poco utile e serio adottare sospensioni dei campionati per due o tre settimane. Quindi le Società e le squadre che potranno rispettare i protocolli anti Covid Fipav, che consentono di disputare le gare, potranno continuare a giocare con la sicurezza che da sempre deriva dal loro corretto comportamento”.

Il Comitato Abruzzo Fipav conclude: “Ovviamente la situazione verrà monitorata continuamente e sistematicamente così come verranno valutati i dati derivanti dallo screening previsto dalla Regione Abruzzo per gli studenti di ogni ordine e grado che verrà fatto nel prossimo fine settimana: con l’occasione esprimiamo l’auspicio che tutte le nostre Società si adoperino per far partecipare a questo screening la totalità dei loro atleti in età scolare. Concludiamo ricordando che dal 10 gennaio per poter praticare il nostro sport sarà obbligatorio il Green Pass rafforzato, questo significa che solo grazie al vaccino il nostro sport potrà tornare ad una futura normalità che auspichiamo possa avvenire il più presto possibile”.


Print Friendly and PDF

TAGS