Covid: Marsilio incontra fondatore Dante Labs, a giorni ok Agenzia sanitaria regionale

di Redazione | 11 Maggio 2020, @05:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il presidente della giunta regionale d’Abruzzo, Marco Marsilio, ha incontrato oggi pomeriggio il fondatore della Dante Lab’s, Andrea Riposati, per fare il punto sul percorso amministrativo per l’autorizzazione del laboratorio ad effettuare i tamponi, sia molecolari che seriologici, per diagnosticare il Covid-19.

Marsilio e Riposati – informa una nota della Regione – hanno sottolineato il clima di proficua collaborazione e la rapidità con la quale tutti si stanno muovendo per potenziare la rete dei lavoratori abruzzesi.

Il progetto, infatti, ha preso corpo con un incontro tenutosi a Palazzo Silone il 21 aprile scorso, al quale hanno partecipato anche l’assessore Nicoletta Verì e il direttore Claudio D’Amario, nel corso del quale è stato descritto e condiviso l’iter autorizzatorio. Iter iniziato formalmente il 29 aprile, con il deposito presso il Comune dell’Aquila della domanda.

Domanda che il Comune ha istruito e inoltrato alla Regione in pochi giorni. La Regione ha già esaminato il fascicolo, chiedendo un’integrazione documentale che Dante Lab’s ha prontamente fornito. Ora si è in attesa del parere dell’Agenzia Sanitaria Regionale, e si prevede in pochi giorni di completare il percorso per trasmettere il tutto al Ministero della Salute.

“Completare in un paio di settimane un’operazione delicata come l’autorizzazione di un laboratorio di microbiologia dimostra l’efficienza della Regione e l’attenzione che abbiamo posto al potenziamento della rete – ha sottolineato il presidente Marsilio – . Ricordo che a marzo avevamo una solo laboratorio in funzione, ora ne abbiamo già quattro pubblici e altri ne stiamo autorizzando. L’integrazione con l’offerta privata ci dà la certezza di poter affrontare ogni tipo di esigenza senza limitazioni, offrendo agli abruzzesi la sicurezza degli strumenti con cui garantire la salute e la risposta adeguata alle eventuali nuove ondate”.


Print Friendly and PDF

TAGS