Covid, Grimaldi: “Diagnosi veloce vuol dire terapia efficace”

Al G8 un uomo rimasto a lungo a casa con la febbre

di Matilde Albani | 24 Settembre 2020 @ 06:15 | ATTUALITA'
grimaldi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “In questo ultimo mese abbiamo assistito 40  pazienti della Provincia dell’Aquila, tutti con polmonite, uno di questi  è deceduto per una condizione di base, un altro  è in terapia intensiva, perchè è rimasto a lungo a casa con la febbre, con il primo tampone negativo e il secondo positivo – racconta a Laquilablog  Alessandro Grimaldi primario del reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila . “La nostra  esperienza ci dice che se i pazienti vengono presi per tempo, le terapie sono molti più efficaci ” . Nei prossimi mesi, tutto sarà condizionato dalle persone che arriveranno, finora ne abbiamo gestite 120 con un tasso di mortalità del 3% , tra i più bassi d’Italia,  questo grazie alla nostra gestione ordinaria e a terapie personalizzate”.


Print Friendly and PDF

TAGS