Covid, D’Alberto Anci: “Sindaci ancora in prima linea, va intensificata azione comune”

di Matilde Albani | 24 Settembre 2020 @ 06:00 | ATTUALITA'
dalberto
Print Friendly and PDF

TERAMO – Prima autorità sanitaria sul territorio, i sindaci chiedono un coinvolgimento costante sulla possibile seconda ondata del Covid  perchè il controllo sul rispetto delle regole è un compito che ricade interamente su di loro. “E necessario il coordinamento della Regione Abruzzo  fondamentale per dare una risposta di sistema – dice a Laquilablog Gianguido D’Alberto, sindaco di Teramo e presidente Anci regionale. La situazione è fortemente cambiata rispetto a qualche settimana fa, ma siamo ancora in un momento in cui possiamo gestire le cose. Il quadro normativo  è cambiato ed  è debole rispetto ai dati che abbiamo – continua D’Alberto –  per questo va intensificata una azione comune. E’ doveroso, ancora una volta, richiamare tutti i cittadini a mantenere comportamenti virtuosi e rispettosi delle prescrizioni in materia di distanziamento sociale, che  poi rimangono la parte  fondamentale in questa battaglia contro il virus”.    


Print Friendly and PDF

TAGS