Covid, allarme Oms: pochi vaccini, l’Africa rischia una nuova ondata

Il tasso di vaccinazione in Africa è il più basso al mondo

di Redazione | 07 Maggio 2021 @ 12:18 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’Organizzazione mondiale della sanità ha avvertito che c’è il rischio di una nuova ondata di infezioni da Covid-19 in Africa a causa del ritardo nella fornitura di vaccini e delle nuove varianti.

“Il ritardo nella consegna delle dosi di vaccino da parte del Serum Institute of India destinate all’Africa, il ritardo nella distribuzione dei vaccini e l’emergere di nuove varianti portano al rischio molto alto di una nuova ondata di infezioni in Africa”, afferma l’ufficio regionale dell’Oms, aggiungendo che nuove varianti come quelle emerse in India e Sud Africa potrebbero scatenare una “terza ondata” nel continente. Alcuni paesi africani sono stati esemplari nella distribuzione dei vaccini, ha detto l’Oms, senza nominarli.

Ma ha aggiunto che, nonostante ciò, solo poco meno “delle 37 milioni di dosi ricevute in Africa sono state somministrate finora”.

Le prime consegne di vaccini a 41 paesi africani nell’ambito del programma Covax sono iniziate a marzo, ma finora nove paesi hanno somministrato solo un quarto delle dosi ricevute, mentre 15 paesi hanno utilizzato meno della metà delle loro assegnazioni.

Il tasso di vaccinazione in Africa è il più basso al mondo.

A livello globale sono state somministrate in media 150 dosi di vaccino per 1.000 persone, ma nell’Africa subsahariana sono appena otto dosi per 1.000, stima l’Oms.


Print Friendly and PDF

TAGS