Covid a scuola, le Regioni al Governo: “Solo i sintomatici rimangano a casa”

di Redazione | 25 Gennaio 2022 @ 16:32 | SALUTE E ALIMENTAZIONE
Print Friendly and PDF

ROMA – La proposta delle Regioni al Governo: “Non pensare più al sistema dei colori e regole più semplici per quanto riguarda la scuola”. Le Regioni chiedono all’esecutivo del premier Draghi che “la sorveglianza sanitaria sia riservata ai sintomatici. Va poi semplificata la sorveglianza nelle scuole, per non interrompere continuamente l’attività didattica in presenza è opportuno tenere in isolamento solo gli studenti positivi sintomatici”.

Il presidente della regione Veneto Luca Zaia spiega che “bisogna cambiare approccio di fronte a un cambio totale di scenario. E’ in corso di predisposizione un documento da inviare al Ministro Speranza. Bisogna applicare le direttive dell’Ecdc europeo, e quindi pensare di concentrarci solo sui soggetti sintomatici rispetto alle regole da seguire e di togliere la suddivisone della Regioni in colori, naturalmente mantenendo il monitoraggio sull’andamento dei posti letto in area medica e in terapia intensiva”.


Print Friendly and PDF

TAGS