Covid-19, nuovi passi della ricerca da Usa e Russia

di Redazione | 30 Luglio 2020 @ 18:38 | ATTUALITA'
coronavirus
Print Friendly and PDF

La carica dei vaccini anti Covid-19 si arricchisce di nuovi risultati e dagli Stati Uniti alla Russia incalzano le notizie sui nuovi passi della ricerca, così come sul fronte degli accordi commerciali per la produzione.

Sono complessivamente 164 i candidati vaccini allo studio, secondo la lista aggiornata dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms); di questi 25 si stanno sperimentando sull’uomo. I risultati pubblicati sul New England Journal of Medicine indicano che nella fase preclinica, condotta cioè sugli animali, il candidato vaccino ha indotto la produzione di anticorpi neutralizzanti, ossia che impediscono al virus di agganciarsi alle cellule per invaderle. Nel frattempo si pensa alla produzione: il governo britannico ha firmato con il gruppo farmaceutico francese Sanofi e quello britannico GlaxoSmithKline (Gsk) per la fornitura di 60 milioni di dosi di vaccino anti Covid-19.

Si muove a grandi passi anche la Russia, dove il vaccino cui sta lavorando l’istituto nazionale di ricerca Gamaleya è stato inviato al ministero della Salute per la valutazione degli esperti e ci si aspetta che la sua registrazione avvenga tra il 10 e il 12 agosto, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa russa Interfax. 


Print Friendly and PDF

TAGS