Covid-19 nelle scuole: bambino a lezione in attesa del tampone, la segnalazione di un lettore

di Cristina D'Armi | 20 Novembre 2020 @ 06:30 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – L’emergenza sanitaria in cui si trova l’Italia e l’aumento dei casi che hanno trasformato l’Abruzzo da zona arancione a rossa, sembrano non aver “insegnato” la lezione a coloro che sono ancora non  curanti dei protocolli anticovid. A far parlare sono soprattutto i genitori che, senza alcuna remora, mandano i figli a lezione in qualsiasi condizione, e, il personale scolastico che non sempre vigila sull’applicazione delle corrette norme.

La segnalazione arriva da un lettore di LAquilablog incredulo dell’atteggiamento di alcuni genitori che, quando le condizioni dei figli si aggravano, invece di dichiarare ufficialmente alla scuola l’isolamento fiduciario dei bambini perché sintomatici, aspettano l’esito del tampone continuandoli a mandare a scuola. “Succede anche che la positività di alcuni alunni si venga a sapere tramite vie traverse e passaparola tra mamme ed insegnanti senza alcuna comunicazione ufficiale del medico di base delle famiglie dell’alunno risultato positivo”, spiega .

“Quello che mi chiedo  – prosegue – è che siamo davvero sicuri della competenza di alcuni dirigenti scolastici che non applicando, evidentemente, i protocolli anti-covid mettono a rischio personale docente, personale ATA e alunni? È accettabile la trascuratezza riguardo un problema così grave, che oggi come mai in questi quasi nove mesi di pandemia attanaglia le scuole, da parte di molti genitori che prendono sottogamba un rischio così alto per la salute di tutti?. Ho parlato di una scuola – aggiunge –  ma sono certo che questo è un problema comune a molti poli didattici della nostra città, dagli asili fino alle scuole medie”.

 “È giunta l’ora di prendere una posizione seria contro le dirigenze inadeguate e i genitori menefreghisti  – conclude – perché oltre che incappare in procedimenti penali viene messa a rischio la salute di tutti noi cittadini che seguiamo scrupolosamente le regole”.


Print Friendly and PDF

TAGS