Covid-19. I Carabinieri nelle parrocchie della provincia aquilana per aiutare gli anziani a prenotare il vaccino

di don Daniele Pinton | 18 Aprile 2021 @ 13:53 | ATTUALITA'
carabinieri
Print Friendly and PDF

L’Aquila. I Carabinieri del Comando Provinciale, nelle prossime domeniche saranno presenti nelle Messe festive delle parrocchie dell’Arcidiocesi di L’Aquila e nelle diocesi di Sulmona ed Avezzano, per offrire  supporto alle persone anziane per la prenotazione del vaccino anti Covid–19.

Nei giorni scorsi, infatti, il Colonnello Nazareno Santantonio, Comandante Provinciale dei Carabinieri dell’Aquila, ha indirizzato al Cardinale Arcivescovo Giuseppe Petrocchi e ai vescovi mons. Michele Fusco e Mons. Pietro Santoro, una lettera per chiedere l’opportunità da parte dei Comandanti di Stazioni dei Carabinieri presenti nel loro territorio diocesano, di poter sensibilizzare la popolazione anziana della provincia di L’Aquila, possibilmente al termine delle celebrazioni eucaristiche festive, per offrire da parte dei carabinieri presenti nel territorio, un supporto gratuito nella registrazione telematica alle piattaforme autorizzate per la prenotazione del vaccino anti Covid–19. 

Questa attività di servizio alle popolazioni anziane e fragili, che parte da una iniziativa del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, è riassunta proprio nella lettera del colonnello Santantonio, rivolta ai vescovi della provincia e metropolita di L’Aquila, quando afferma che  

il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ha disposto che tutti i Comandi di Stazione diano un fattivo supporto ai cittadini anziani nelle operazioni di prenotazione telematica del vaccino. In particolare, le persone over 70, che hanno una minore dimestichezza con il web o nessun accesso a internet, potranno rivolgersi alla locale Stazione per la compilazione del format on-line o richiedere, laddove siano impossibilitati a spostarsi, la medesima assistenza a domicilio. Per richiedere l’ausilio necessario o informazioni, gli interessati potranno contattare il numero di emergenza 112 e rappresentare la specifica esigenza. Il Comandante della locale Stazione interverrà tempestivamente. Allo scopo di raggiungere in maniera sistematica i destinatari di tale iniziativa per facilitare la profilassi vaccinale, Le chiedo, la possibilità di consentire, al termine delle Sante Messe che si celebreranno nell’ambito della Diocesi aquilana, la possibilità di sensibilizzare in merito la popolazione anziana attraverso l’intervento dei Comandanti di Stazione che, nell’occasione, illustreranno come richiedere il supporto necessario.

Già in altre occasioni, durante questo ormai anno e mezzo di pandemia, abbiamo avuto modo come comunità civile ed ecclesiale di vedere l’impegno delle forse dell’ordine e in particolare modo dei Carabinieri nel mettersi a fianco delle popolazioni per affrontare le grandi crisi che stanno colpendo la nostra società nel tempo presente, con molteplici iniziative che spesso vengono condivise con le parrocchie, per raggiungere il maggior numero di fedeli, tra cui in particolare modo gli anziani e i più fragili. Tra queste attività di supporto della popolazione oltre ai servizi di vigilanza del territorio i carabinieri della provincia dell’Aquila hanno creato alcuni drive through per i tamponi alla popolazione, in supporto alla ASL e ai Comuni di questo complesso e variegato territorio, il servizio di ritiro delle pensioni all’ufficio postale per gli anziani, così da tutelarli dal pericolo del contagio pandemico, il sostenere di molte persone in difficoltà nel tempo del look-down con l’approvvigionamento dei viveri essenziali per la sussistenza, ma anche un fattivo supporto per l’approvvigionamento delle medicine agli anziani che non potevano uscire di casa e spesso soli a causa dei figli residenti in altre regioni.

 


Print Friendly and PDF

TAGS