Covid 19, guardia alta sui nuovi focolai in Italia

di Redazione | 10 Agosto 2020 @ 12:20 | ATTUALITA'
coronavirus italia
Print Friendly and PDF

ROMA – E’ allarme cluster da coronavirus in Italia. Nel periodo post lockdown, infatti in diverse Regioni sono stati individuati cluster con nuovi casi positivi. Le autorità invitano alla prudenza anche se, per il momento, si tratta di zone e gruppi circoscritti. L’ultimo rapporto settimanale congiunto di Iss e ministero della Salute, riferito al periodo 27 luglio – 2 agosto, sottolinea come siano salite a 12, dalle 8 della scorsa settimana, le regioni con l’indice Rt sopra 1  

L’indice di trasmissione sul territorio nazionale calcolato sui casi sintomatici è pari a 1.01. Per quanto riguarda le singole regioni in particolare l’Rt più alto risulta in Sicilia (1.62), seguita dalla Provincia autonoma di Bolzano (1.43), da Provincia autonoma di Trento e Veneto (entrambe con 1.28), Campania (1.25), Toscana (1.2), Liguria (1.16), Marche (1.13), Puglia (1.1), Lazio (1.08), Lombardia (1.04), Emilia Romagna (1.01). Tre le Regioni con indice Rt 0: Basilicata, Calabria e Molise  

Il dato piu’ preoccupante negli ultimi giorni riguarda il numero di nuovi casi di persone positive rientrate dalle vacanze, con nuovi focolai che si sono sviluppati dopo il ritorno di comitive di giovani in Italia. Come per esempio in Toscana, dove l’8 agosto sono stati scoperti due focolai di questo tipo. Si tratta di 9 pazienti in provincia di Arezzo rientrati dall’estero (da Corfù, in Grecia) e di altri 4, abitanti nel Senese, rientrati dalla Croazia

Su questi nuovi cluster, il viceministro Pierpaolo Sileri ha assicurato: “Sono giorni che i dati dei contagi, ondulanti, possono indurci a pensare che la situazione sfugga di mano ma non è così: non è in atto una recrudescenza a livello nazionale ma diversi focolai ben contenuti”


Print Friendly and PDF

TAGS