Covid-19, azienda italiana inventa vestiti ammazza virus

di Redazione | 25 Ottobre 2020 @ 12:42 | LIFESTYLE
Print Friendly and PDF

Un tessuto  realizzato con nanoparticelle di rame che possono uccidere SARS-CoV-2, si chiama Virkill ed è stato  ideato dall’azienda tessile del Comasco Italtex S.p.A.

La proprietà antivirale di Virikll  non dipende da un trattamento superficiale del tessuto ma da una caratteristica intrinseca al tessuto stesso. Gli esperti, infatti, secondo quanto riportato da Certa Stampa, sottolineano che il rame rappresenta un materiale naturale molto efficace contro virus e batteri.

“I nostri test  hanno riscontrato un indice Mv (attività antivirale) pari a 3.25, che corrisponde ad un’inattivazione del virus Sars-CoV-2 superiore al 99,9 percento”

Lo afferma il presidente del CdA Alessandro Pedretti che aggiunge:  “Siamo i primi a livello nazionale e apripista a livello europeo ad utilizzare questa sostanza nei tessuti le applicazioni sono davvero vaste, ma in questa prima fase pensiamo in particolare agli ambienti medici e a quelli di hotellerie e ristorazione, dove i tessuti (dalle lenzuola alle tovaglie, passando per le divise e i camici) sono spesso veicoli di trasmissione del virus. Credo sia interessante pensare che il nostro alleato contro il Coronavirus sia un elemento che esiste in natura”.

 


Print Friendly and PDF

TAGS