Covid-19, Andreoni (infettivologo): “Con Omicron 2 i contagi saliranno”

di Redazione | 22 Marzo 2022 @ 10:11 | SALUTE E ALIMENTAZIONE
andreoni
Print Friendly and PDF

ROMA – Con la velocità di Omicron 2 “i contagi saliranno” anche se oggi “dobbiamo osservare le ospedalizzazioni che al momento non ci preoccupano. Il problema è che, aumentando i casi, è possibile che tra un mese, a Pasqua, potrebbero salire anche i ricoveri. E’ un dato che va messo in conto. La speranza è che ci venga incontro la bella stagione, ma temo che da qui a Pasqua possa esserci una recrudescenza. Detto questo rimangono le misure che sappiamo: prudenza, mascherina al chiuso e dove ci sono assembramenti anche all’aperto, e responsabilità”. E’ questa la riflessione di Massimo Andreoni, primario di infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma, facendo il punto della situazione epidemiologica A Rainews24. Dice Andreoni all’emittente televisiva: 

“Stiamo osservando una brusca ripresa dei contagi ma non siamo di fronte a una quinta ondata. Siamo passati da 200mila contagi, a 20mila e poi di nuovo a 60mila. E’ un andamento a ‘gobba di cammello’ che però oggi non vede un incremento di pazienti ospedalizzati o ricoverati in terapia intensiva. Una conferma della validità dell’immunizzazione con i vaccini; è molto probabile che la protezione data dal vaccino possa scendere al 20% con Omicron 2, anche dopo la terza dose”.

Sottolinea Andreoni però che si tratta di dati osservazionali che andranno confermati dall’Istituto superiore di sanità. E aggiunge:

“Questo ci potrebbe anche spiegare il perché di tante reinfezioni che osserviamo, dopo il booster o anche dopo aver fatto la malattia”.


Print Friendly and PDF

TAGS